CASSETTI CARIGNANESI MARZO – Classe 1915… a vent’anni

Cassetti carignanesi 1915

CASSETTI CARIGNANESI

Classe 1915… a vent’anni

Ci scrive Marilena Cavallero: “Il signor Aldo Allocco, insieme al documento riguardante la sua famiglia, pubblicato nel mese di dicembre scorso, mi aveva consegnato una fotografia della Classe 1915, che in seguito ho saputo aveva a disposizione perché apparteneva a quella classe un suo zio acquisito, Sandro Tosco, marito di Luigina Bonessa, sorella di Maria, Mariet (mamma dei fratelli Allocco).”.
E prosegue: “La prima persona che riconosco nella fotografia è Michele Feraudo, padre di Miranda e mi rivolgo a lei per individuare altri nominativi. La fotografia che Miranda conserva, incorniciata, di un formato più grande, riporta la data del 12 giugno 1935, Fotografia Itala – di A. Menini – Carmagnola – (Borgovecchio). E’ stata scattata davanti al Ristorante “Tre Conigli”, ubicato nell’allora Piazza Albertina, di fronte al Cinema “Ciatlin” (Settima Arte); è leggibile la scritta “Caffè Ristorante e Bigliardo”; si vedono i ritratti del Re Vittorio Emanuele lll e di Mussolini, tra i due ritratti si intravede la bandiera ricamata della Leva. Era usanza, allora, davanti ai ristoranti, allestire il déhors: in questo caso, delimitato e abbellito da arbusti di bosso. I coscritti recano tutti un cartellino con la scritta “W 1915” ed il cappello è ornato da una lunga penna di fagiano. Miranda ha effettivamente riconosciuto qualcuno dei compagni di leva del suo papà ma torno dal signor Allocco nella convinzione che possa aggiungere altri nominativi ed in effetti, dopo le sue segnalazioni, mi è stato possibile coinvolgere altre persone. Questo il risultato.”.



Prima fila: Tosco Alessandro (macellaio), Feraudo Michele (padre di Miranda), “?”, Bianco Gio Battista (dipendente Lanificio?), Facelli Michele (Chelino, nonno di Diego – Onoranze Funebri), “?”, Capello Luigi, “?”, Ferrero Giacomo (padre di Domenica, vedova di Marcello Pautasso), Benedetto Giacomo (padre di Francesco e Gabriele), “?”, Garbarino Lorenzo (padre di Silvano)
Seconda fila: Tonda Turo Luigi (Gino?), “?”, Cavallito Dario, “?”, Tonda Turo Remo (padre di Maria Angela e Maurilio), “?”, Demagistri Luigi (Gino), don Castelli (fratello di Nando – Antica Buona Fama), “?”, Marocco Giuseppe (padre di Enzo, già assicuratore).
Terza fFila: “?”, “?”, Araudo Giovanni (figlio adottivo famiglia Brunatti), Rolle Luigi (padre di Gianna), “?”, Bertero Gio Battista (fratello di Luis, mitico cavaliere del torneo, contrada San Remigio), Benedetto Norberto (suocero di Marcello Fiori), “?”
In alto : “?” Sperone Agostino (padre di Giampiero)-
(LEGENDA: “?” per quanti non riconosciuti).

Cassetti carignanesi 1915“La professoressa Feraudo – conclude Marilena Cavallero – ha inoltre segnalato una fotografia del suo archivio, pubblicata su “Un secolo di cronache carignanesi”, scattata agli alunni della classe 1915, quando frequentavano la terza elementare con il maestro, teologo Lusso (il bimbo individuato  con la freccia è Michele Feraudo): un altro pezzo di storia per i nostri lettori. Un grazie speciale a quanti hanno contribuito a questa ricerca: Aldo Allocco, Miranda Feraudo, Diego Facelli, Franco Benedetto, Enzo Marocco. Grata fin d’ora se qualcuno potrà fornire ulteriori informazioni”.

RUBRICA CASSETTI CARIGNANESI

Scrivete a redazione@ierioggidomani.it

Condividi!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.