Aperilibro con Nadia Terranova a Carmagnola:”Addio fantasmi” alla Trattoria della Vigna giovedì 18 aprile

Nadia Terranova

Scrittori e pubblico che si incontrano davanti ad un buon biccbiere di vino e dei buoni piatti, alla Trattoria della Vigna di Carmagnola. E’ la formula dell’Aperilibro, collaudatissima iniziativa ideata e proposta  dal Gruppo di Lettura Carmagnola,
L’appuntamento di aprile è, giovedì 18, con Nadia Terranova e il suo “Addio fantasmi” ; (Einaudi, 2018). La scrittrice messinese, in corsa per aggiudicarsi il Premio Strega 2019 proprio con questo romanzo, il suo  secondo (la candidatura è stata proposta da Pierluigi Battista) , sarà la protagonista assoluta  della serata . Già  dal romanzo di esordio, “Gli anni al contrario”, lo Stretto di Messina e il legame con la sua città è stato una costante della narrativa della giovane scrittrice che ha vissuto in prima persona la distanza dalla terra natia, lavorando ormai  da diversi anni a Roma.



Nadia Terranova Addio Fantasmi

IL LIBRO. Ida è appena sbarcata a Messina, la sua città natale: la madre l’ha richiamata in vista della ristrutturazione dell’appartamento di famiglia, che vuole mettere in vendita. Circondata di nuovo dagli oggetti di sempre, di fronte ai quali deve scegliere cosa tenere e cosa buttare, è costretta a fare i conti con il trauma che l’ha segnata quando era solo una ragazzina. Ventitré anni prima suo padre è scomparso. Non è morto: semplicemente una mattina è andato via e non è più  tornato. Sulla mancanza di quel padre si sono imperniati i silenzi feroci con la madre, il senso di un’identità fondata sull’anomalia, persino il rapporto con il marito, salvezza e naufragio insieme. Specchiandosi nell’assenza del corpo paterno, Ida è diventata donna nel dominio della paura e nel sospetto verso ogni forma di desiderio. Ma ora che la casa d’infanzia la assedia con i suoi fantasmi, lei deve trovare un modo per spezzare il sortilegio e far uscire il padre di scena. Un romanzo nel quale lo stile lessicale è conseguenza della cultura profonda e ampia della scrittrice; quello che colpisce è lo stile di una grande potenza espressiva fatta specialmente da monologhi interiori che danno risalto ad ognuno dei protagonisti di questa storia. Una scrittura che si nutre delle letture dell’autrice, legata ad un amore verso la letteratura italiana del ‘900, in cui spesso la sua Sicilia è protagonista.

LA SCRITTRICE. Nata a Messina nel 1978, Nadia Terrranova vive a Roma. Per Einaudi Stile Libero ha scritto il romanzo Gli anni al contrario (2015, vincitore di numerosi premi tra cui il Bagutta Opera Prima, il Brancati e l’americano The Bridge Book Award) e Addio fantasmi (2018). Ha scritto anche diversi libri per ragazzi, tra cui Bruno il bambino che imparò a volare (Orecchio Acerbo 2012) e Casca il mondo (Mondadori 2016), È tradotta in francese, spagnolo, polacco, lituano. Collabora con «la Repubblica» e altre testate.

Durante la serata di giovedì 18 aprile con Nadia Terranova verrà inoltre  annunciato uno dei cinque nomi del Festival letterario Letti di Notte 2019, un’edizione sarà interamente dedicato alle donne.

Le serate alla Trattoria della Vigna di Carmagnola (via San Francesco di Sales 188) iniziano alle ore alle ore 19.30, incontro con lo scrittore alle ore 21. Apericena con buffet di antipasti, primo, 12 euro (acqua e caffè inclusi). Per informazioni e prenotazioni: tel. 392.5938504.
Ultimo appuntamento in calendario: giovedì 30 maggio Beppe Gandolfo con “Meroni l’artista campione” e “Tutto il Toro del mondo”.

L’Aperilibro di marzo  è stato con Margherita Giacobino e “L’età ridicola”

 

Condividi!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.