Recupero abiti usati e progetti nel Sud del mondo, Covar14 vince l’Humana Eco-Solidarity Award 2019

Premio Humana recupero indumenti

Covar14 vince il premio “Humana Eco-Solidarity Award 2019” e si classifica al terzo posto nazionale nella categoria Gestori con oltre 614 mila chili di abiti raccolti: nel 2018  Humana People to People Italia, organizzazione umanitaria attiva nella raccolta e recupero di indumenti e accessori usati, in collaborazione con il consorzio Covar 14, attivo in 19 Comuni della Provincia di Torino, ha raccolto 614.033 chili di abiti, determinando impatti positivi dal punto di vista sociale, economico e ambientale. Un risultato davvero positivo, riconosciuto con il Premio consegnato questa mattina, mercoledì 15 maggio, presso la scuola media “Gioanetti” di Vinovo, al sindaco Gianfranco Guerrini e all’assessore all’Ambiente Fernando Vignali, in presenza dell’assessore all’Istruzione Maria Grazia Midollini. 



Premio Humana recupero indumenti“Come nel 2017, anche nel 2018 i nostri Comuni si sono distinti per la sensibilità dimostrata nei confronti di questo particolare tipo di raccolta, strettamente legata al riciclo e al riuso – ha commentato il presidente del Consiglio di Amministrazione di Covar14 Leonardo Di Crescenzo – Abbiamo scelto di condividere pubblicamente il premio con i nostri Comuni, oggi rappresentati da Vinovo, perché è un riconoscimento per tutti e Vinovo è tra i nostri Comuni più attenti al recupero degli indumenti”.
Hanno partecipato all’evento gli studenti delle quattro classi di prima media che, nei mesi scorsi, sono stati tra i protagonisti di Missione Ambiente, il progetto didattico per le scuole dedicato alla corretta gestione dei rifiuti, proposto ogni anno da Covar14 con i 19 Comuni consorziati.

Premio Humana recupero indumenti“La partecipazione attiva della scuola, a questa premiazione, è il simbolo della partecipazione di tutti i cittadini, che è il presupposto per ottenere buoni risultati – ha sottolineato il sindaco di Vinovo, Gianfranco Guerrini – Ognuno di noi, nel suo piccolo, può fare la differenza per la difesa dell’ambiente. A Vinovo siamo stati bravi e dobbiamo continuare a esserlo”. “Siamo soddisfatti dei risultati raggiunti, frutto dell’impegno dei nostri cittadini e delle tante azioni intraprese per far crescere la sensibilità della nostra città – ha aggiunto l’assessore all’Ambiente Fernando Vignali – In due anni siamo passati da 22 a 45 tonnellate di abiti raccolti e dal 64% al 67% di raccolta differenziata, con una produzione di rifiuti pro capite sotto il limite fissato per legge. Ora l’obiettivo è continuare migliorare”.

Premio Humana recupero indumentiHumana People to People Italia finanzia e realizza progetti nel Sud del mondo e contribuisce alla tutela dell’ambiente. Grazie al recupero e alla donazione degli abiti a Humana, il Covar14 ha contribuito a sostenere i progetti di cooperazione internazionale che l’organizzazione realizza. Per esempio, uno dei programmi prevede l’aiuto a donne in difficoltà in un Paese con alti tassi di povertà come l’India. Humana, infatti, nel Paese asiatico realizza un programma di microcredito che prevede corsi di formazione sulla gestione finanziaria di base e il supporto nell’avviamento di piccole iniziative economiche legate all’agricoltura, all’allevamento, all’artigianato e al commercio al dettaglio. In particolare la raccolta di indumenti e accessori usati da parte di Covar14 14 ha permesso a 120 donne indiane di entrare a far parte del programma. Un progetto di ampio respiro, rivolto in particolar modo alle donne delle comunità locali indiane, allo scopo di promuoverne l’indipendenza e l’emancipazione economica, che ha interessato finora oltre 71 mila persone. La raccolta e recupero abiti ha prodotto anche effetti positivi per l’ambiente. Infatti, i 614.033 Kg raccolti hanno permesso di risparmiare oltre 368 milioni di litri di acqua e di evitare l’emissione di oltre 2 milioni di chili di anidride carbonica in atmosfera. Inoltre, ha consentito un risparmio di oltre 110 mila euro che sarebbero invece serviti per affrontare i costi di smaltimento degli abiti usati. “Humana ha stabilito nel corso degli anni un rapporto di fiducia con le Amministrazioni comunali. Un rapporto che si rinnova ancora quest’anno e che ci vede impegnati a favore delle persone più in difficoltà con progetti che mirano a migliorare le condizioni di vita di migliaia di abitanti in Paesi in via di sviluppo e a realizzare azioni sociali in Italia. Attività che ci è possibile condurre anche grazie al contributo di tanti cittadini che donando i propri abiti usati dimostrano ogni giorno grande generosità” sostiene Ulla Carina Bolin, presidente di Humana People to People Italia.

Premio Humana recupero indumentiDal 1998 Humana People to People Italia Onlus realizza progetti di sviluppo nel Sud del Mondo e programmi di educazione allo sviluppo e ambientale in Italia. E’ membro della Federazione Internazionale Humana People to People, presente in 45 Paesi nel mondo. L’organizzazione finanzia le proprie attività grazie a partner pubblici, donatori privati e anche grazie alla raccolta di abiti usati, che garantisce continuità al lavoro di cooperazione. In Italia, oltre a raccogliere indumenti, coinvolge volontari con iniziative di sensibilizzazione e raccolta fondi, propone le Vacanze Solidali, realizza programmi per le scuole e partnership con le aziende. Propone inoltre il sostegno a distanza per bambini orfani di Zambia e Mozambico. 



Condividi!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.