“Paura e l’amore”, il rock alternativo dei Sick Tamburo protagonista – IMMAGINI DALL’HIROSHIMA MON AMOUR DI TORINO

Il rock alternativo protagonista: i Sick Tamburo in scena all’Hiroshima Mon Amour di Torino, venerdì 17 maggio scorso.
La band di Gian Maria Accusani e di Elisabetta Imelio ha scaldato il pubblico con la sua musica e brani vecchi e nuovi, alcuni tratti dall’ultimo album “Paura e l’amore”, uscito ad aprile (“La Tempesta dischi”).
Una serata coinvolgente che qui raccontiamo con le immagini di Andrea Buscemi.

Sick TamburoNati dall’esperienza Prozac +, i Sick Tamburo sono uno dei gruppi alternative rock più interessanti del panorama italiano: testi concisi, ritmi incalzanti e un’affascinante attitudine punk. A due anni dal precedente lavoro “Un giorno nuovo”, i Sick Tamburo intessono 9 nuovi brani, racchiusi sotto il titolo emblematico di “Paura e l’amore” che, nell’unione simbolica di due sentimenti opposti, ne sviscera l’intrinseca connessione: “Ognuno di noi, durante il corso della vita, deve inevitabilmente fare i conti con la paura. La paura che si presenta sotto mille e mille forme ma che crea sempre e comunque uno stato di disagio che ci mette spesso in grande difficoltà. L’amore è l’unico vero antidoto per questo disagio. L’amore è l’altra faccia della paura. In fin dei conti, lo stesso immaginario dei Sick Tamburo ruota attorno a questa cosa. Sotto al passamontagna, che in qualche modo è proprio l’immagine della paura, c’è sicuramente l’amore. Questo è il nostro disco. È la storia di come si possano affrontare le paure riducendole notevolmente, con un’arma che abbiamo tutti a disposizione. L’amore.”



Sick Tamburo

Condividi!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.