ISTITUTO NORBERTO BOBBIO DI CARIGNANO – Rigenerazione di spazi urbani a #FuturaRavenna

#RavennaFutura Bobbio Carignano

Nei giorni dal 6 all’8 maggio scorso noi, quattro studenti e studentesse della sezione Professionale dell’IIS “Norberto Bobbio” di Carignano, abbiamo partecipato a #FuturaRavenna, un hackaton organizzato a Ravenna dal MIUR, nell’ambito del Piano Nazionale Scuola Digitale.
Siamo stati protagonisti di un evento che ci ha visto collaborare e competere con altri 80 studenti e studentesse provenienti da tutta Italia, su un tema di grande interesse: la riqualificazione di siti e aree urbane dismesse. Sono stati tre giorni di intenso lavoro, che ci hanno portato a confrontarci e a discutere con altri coetanei su argomenti importanti quali il degrado urbano, la necessità di reperire risorse per la rigenerazione di aree abbandonate, l’importanza di usare il denaro pubblico e privato in modo corretto, di avere il sostegno della popolazione residente per trovare il consenso sociale. Insomma, temi da “adulti”.



Una volta chiariti i punti chiave della questione (corretta gestione fondi, conoscenza dei problemi e sensibilizzazione di tutti gli attori della scuola pubblica, valorizzazione del patrimonio culturale…), sono stati creati diversi team composti da ragazzi provenienti da diverse città e regioni, che insieme, con un vivace lavoro di squadra, dovevano trovare strategie per giungere a possibili soluzioni. Al termine dei lavori, abbiamo presentato i nostri progetti davanti ad una commissione plenaria, formata da tutti noi studenti, riuniti come un parlamento e, attraverso una democratica votazione, abbiamo espresso il nostro parere sulle diverse soluzioni e selezionato i progetti migliori da presentare l’ultimo giorno in sede di conferenza stampa, tenutasi presso il Teatro Dante Alighieri di Ravenna. In questa sede è stato decretato il team vincente che avrà l’opportunità di partecipare al progetto #FuturaMarsala e sono stati selezionati alcuni ragazzi che più di altri hanno spiccato per le loro doti oratorie; questi studenti avranno l’opportunità di andare a Manchester a continuare il progetto. In queste giornate, infatti, ci siamo esercitati anche ad esporre gli argomenti in lingua inglese. Nessuno di noi è stato scelto, ma questa esperienza ci ha resi consapevoli di quanto sia importante avere il coraggio di esprimere le proprie idee. Abbiamo capito di doverci esercitare di più nella discussione, per poter far valere in pubblico le buone idee e le proposte che ci accorgiamo di avere in testa. Insomma, sentiamo di aver vinto qualcosa anche noi a #FuturaRavenna: maggiore sicurezza, autostima, consapevolezza. Un ringraziamento sincero va al nostro preside, professor Franco Zanet, che ha reso possibile questa fantastica esperienza.

Gli alunni delle classi Quarta B, F, C
Nicolò Bergia, Samuele David, Chiara Intermite e Francesca Toja

Condividi!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.