“Fratelli in fuga” in scena a Moncalieri con SantiBriganti, spettacolo sabato 13 luglio per Storie Cucite a Mano

Spettacolo Fratelli in Fuga SantiBriganti

Proseguono a Moncalieri le attività del progetto  “Storie cucite a mano”:  sabato 13 luglio alle ore 21 al Polifunzionale P.G. Ferrero (via Santa Maria 27 bis)  va in scena “Fratelli in fuga” di SantiBriganti Teatro per la regia di Maurizio Bàbuin, aiuto regia Arianna Abruzzese con Luca Busnengo e Andrea Fardella. Ingresso ibero fino a esaurimento posti (moncalieri@storiecuciteamano.it – tel. 011.5712839 / 334.7241226).

Lo spettacolo racconta l’avventura di Lorenzo detto Lollo e di suo fratello Michele detto Michi, affetto da sindrome autistica. Lollo e Michi scappano, ma da chi e da cosa scappano? Certo c’è un motivo, una causa scatenante che li fa fuggire, ma forse c’è anche altro. Di sicuro per il bambino Lollo non è facile comprendere, accettare e convivere sempre serenamente con un fratello così speciale come Michi. E chissà cosa passa nella testa del bambino Michi quando sta insieme al fratello più piccolo? Quel che è certo è che la loro avventura di una notte, piena di imprevisti e difficoltà, di paure ed emozioni, ma anche divertimento, li aiuterà a scoprire che il loro è un legame davvero speciale e tale resterà anche quando saranno “grandi”: come dicono i piccoli.

Spettacolo Fratelli in Fuga SantiBrigantiSpettacolo Fratelli in Fuga SantiBriganti



L’attività non si conclude con “Fratelli in fuga” e prosegue a Moncalieri per tutto il mese.  Sempre nell’ambito di Storie Cucite a Mano ,infatti,  per “Bambini al centro”, fino al 26 luglio, il Centro Polifunzionale ospiterà “A(p)prendo il futuro” (lunedì, martedì e venerdì – dalle 16:30 alle 19) a cura di Educazione Progetto con uno spazio compiti e studio assistito per i bimbi delle scuole primarie e “Uno, due, tre… fante cavallo e re!” (mercoledì e giovedì – dalle 16:30 alle 19) a cura di Educazione Progetto e Cooperativa Frassati, un laboratorio permanente per giocare con la terra, la natura e le piante, per creare con le nostre mani, piccole grandi opere d’arte. Questa prima parte del progetto ha ospitato anche Community workers, un ciclo di workshop per genitori e nonni per imparare facendo. Gli incontri hanno lo scopo di incontrare persone nuove, mettere a disposizione degli altri capacità e competenze, imparare tecniche da riproporre in famiglia.

Il progetto Storie Cucite a Mano è stato selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Il Fondo nasce da un’intesa tra le Fondazioni di origine bancaria rappresentate da Acri, il Forum Nazionale del Terzo Settore e il Governo. Sostiene interventi finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei minori. Per attuare i programmi del Fondo, a giugno 2016 è nata l’impresa sociale Con i Bambini, organizzazione senza scopo di lucro interamente partecipata dalla Fondazione CON IL SUD. Informazioni su www.conibambini.org.

Condividi!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.