Oltre 600 tonnellate in un anno: sarà ancora Humana a raccogliere gli indumenti usati sul territorio del Covar 14

Sarà ancora la ditta Humana ad occuparsi degli abiti usati sul territorio del consorzio Covar 14. il servizio di raccolta di indumenti ed accessori di abbigliamento prosegue nel segno della continuità.
La procedura aperta, proposta dal Consorzio, ha aggiudicato l’incarico alla società Humana che, per i prossimi 36 mesi, avrà il compito di installare e gestire i cassoni bianchi, distribuiti sul territorio e nei Centri di Raccolta. La scadenza è prevista il 30 aprile 2021, con tre mesi di eventuale proroga in vista del successivo rinnovo.
I contenitori hanno una capienza di circa 2 metri cubi e sono 69 le postazioni distribuite sul territorio.

I dati del 2017 parlano di 623 tonnellate di abiti e accessori raccolte nel corso dell’anno.

L’importo dell’appalto prevedeva che al Consorzio, e quindi ai suoi Comuni, fossero riconosciuti almeno 65 euro a tonnellata (esclusi gli oneri di sicurezza previsti dalla gara, conteggiati in 0,5 euro a tonnellata).
Humana si aggiudica il servizio con proposta al rialzo e un importo di 90 euro, esclusi Iva e oneri della sicurezza.
Restano a carico della società i costi di raccolta e avvio al trattamento di riciclo del materiale recuperato.

Condividi questo articolo

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.