Occit’amo a Lagnasco, appuntamento con Richard Galliano in concerto il 26 luglio

Richard Galliano è, dopo l’apertura con Francesco De Gregori a Saluzzo, il secondo grande ospite ad arrivare nelle Terre del Monviso per l’edizione 2018 del Festival Occit’amo.
Il suo sarà uno dei più attesi tra gli oltre venti concerti in sei week-end del programma che, dal 4 luglio al 15 agosto, coinvolge le valli occitane Stura, Maira, Varaita, Po-Bronda, Infernotto, ma nche Saluzzo e la sua pianura. E proprio qui, a Lagnasco – Castello Tapparelli D’Azeglio, il compositore e virtuoso della fisarmonica e del bandoneon si esibirà giovedì 26 luglio. Il concerto “Exils” comincia alle ore 21.30, dalle ore 19 il food e le birre targate Terre del Monviso.
Galliano spazia in tutti i campi musicali, dalla classica al jazz. Dall’età di quattro anni, studia pianoforte e fisarmonica dal padre Lucien Galliano, anch’egli fisarmonicista e maestro. Al Conservatorio di Nizza, diretto dal famoso Pierre Cochereau, viene accolto con entusiasmo. Studia armonia, contrappunto e trombone (Primo Premio nel 1969). Nel 1975, durante il suo trasferimento a Parigi, incontra Claude Nougaro. Richard Galliano è stato direttore di fisarmonica ed orchestra fino al 1983. Compone le musiche di tutti i Brouillards, des Voiliers, Vie Violenza. Nel 1980 incontra Astor Piazzolla, che gli consiglia di creare lo stile francese “New Musette”, così come lo stesso Piazzolla ha creato lo stile “New Tango” argentino.

Richard Galliano ha registrato più di cinquanta album a suo nome e ha lavorato con numerosi artisti di fama. Dal mondo del jazz: Chet Baker, Eddy Louis, Ron Carter, Wynton Marsalis, Charlie Haden, Gary Burton. Dal genere francese: Serge Reggiani, Claude Nougaro, Barbara, Allain Leprest, Charles Aznavour, Serge Gainsbourg. Cross-Over: Nigel Kennedy – il suo progetto “Bach” con la Deutsche Grammophon ha battuto tutte le altre vendite tradizionali con oltre 50.000 unità vendute nel 2010.



In occasione del Festival Occit’amo, il Castello sarà aperto dalle ore 15. Oltre al normale percorso museale sarà possibile sperimentare la nuova modalità di visita gioco ‘La dama velata’. Un’escape room in cui il visitatore avrà 60 minuti di tempo per risolvere il mistero del astello.
Per informazioni  e prenotazioni: //www.castleangels.it/web/

Il prossimo appuntamento clou del Festival sarà con i Lou Dalfin il 15 agosto a Castelmagno.
Programma  completo e informazioni: www.occitamofestival.it;  Facebook @occitamo
Per il concerto di Galliano: ingresso unico 10 euro; prevendite circuito TicketOne; vendita diretta presso gli uffici della Fondazione Amleto Bertoni www.fondazionebertoni.it ,  Atl Cuneo,I AT di Saluzzo e Filatoio di Caraglio.

Condividi!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.