Arriva Vento d’Italia, social per parlare ai turisti cinesi attraverso la piattaforma WeChat

Social Vento d'Italia su WeChat

Si chiama “Vento d’Italia”il nuovo social  per parlare ai cinesi e promuovere il turismo di Torino e città metropolitana attraverso la piattaforma Wechat. “Un lungo viaggio inizia sempre con il primo passo” recita un antico proverbio cinese: ed è proprio per questo motivo, per far breccia sul mercato turistico cinese – il primo al mondo – che Turismo Torino e Provincia in sinergia con la Città di Torino ha sostenuto l’iniziativa di Italian Lifestyle srl,lanciata nei giorni scorsi a Palazzo Civico.




Vento D’Italia si propone come la soluzione digitale per accogliere i turisti cinesi e promuovere la destinazione Italia in Cina e, nello specifico, le principali attrattive ed eccellenze del capoluogo subalpino e della città metropolitana attraverso il loro canale comunicativo per eccellenza, il social network WeChat, un vero e proprio ecosistema digitale utilizzato, ad oggi, da 1 miliardo di utenti attivi che permette loro di cercare informazioni, comunicare con i propri contatti, condividere messaggi e foto, scegliere cosa comprare e pagare direttamente.

Vento d'Italia wechat

Promotrice dell’operazione è Italian lifestyle,una start-up digitale con focus sul mercato turistico cinese, vincitrice, tra l’altro,  del FactorYmpresa Turismo, concorso nazionale promosso dal Ministero dei Beni e delle Attività culturali e da Invitalia per supportare le migliori start-up in ambito turistico.

Vento d’Italia è l’ulteriore tassello di un ampio progetto di avvicinamento al mercato cinese messo in atto dall’ATL Turismo Torino e Provincia iniziato, nel 2012, con la partecipazione ad un noto programma televisivo “City 1 to 1”, equivalente a RAI International (con un audience di circa 25 milioni di persone) e con la realizzazione di numerose attività tra le quali, solo per citarne alcune, l’organizzazione di convegni, la realizzazione di materiali turistici tradotti in cinese, corsi di formazione alle guide turistiche e al personale degli uffici del turismo, l’organizzazione di educational per operatori e media e la partecipazione a fiere turistiche in Cina come la recente ITB China a Shangai.

“Siamo certi – ha sottolineato Daniela Broglio, direttore di Turismo Torino e Provincia – che Vento D’Italia, canale interno all’ecosistema WeChat, ci permetterà di dialogare, e farci conoscere, con il vasto pubblico di potenziali turisti cinesi parlando, ed è proprio il caso di dirlo, nella loro lingua. Tale canale, dedicato a Torino e ad alcune delle eccellenze della città metropolitana, è una grande vetrina per promuovere gli eventi e il patrimonio artistico della città, le unicità del nostro territorio e gli itinerari alternativi per scoprire le bellezze del Piemonte. Per offrire un sistema di accoglienza a 360 gradi, i codici QR da scansionare per accedere alla piattaforma, saranno visibili nei punti di informazione turistica, nei musei e nel circuito di partner che aderiscono al progetto”.

Ecco come funziona Vento d’Italia. Attraverso la scansione di un codice QR i turisti cinesi – caratterizzati da un profilo alto-spendente, culturalmente avanzato e fortemente digitalizzato, alla continua ricerca di esperienze di nicchia e di momenti di shopping di qualità – possono accedere alla piattaforma Vento d’Italia e connettersi in un ambiente digitale pensato per loro – con un adeguato storytelling dei principali luoghi di interesse che tiene conto delle differenze sociali e comunicative – e accessibile dai loro device. Potranno così scoprire i mille e più motivi per trascorrere un soggiorno a Torino e nella sua provincia: dai prestigiosi musei alle Residenze Reali, dal Forte di Fenestrelle alla Sacra di San Michele sino a Ivrea con l’anfiteatro morenico e alle stazioni sciistiche di Bardonecchia e della Vialattea. E non solo. La piattaforma evidenzierà l’aspetto food & wine oltre ai prodotti e servizi per fruire nel migliore dei modi il territorio. Le  categorie trattate: Muoversi a Torino; Cibo e Ristoranti;  Luoghi da visitare; Itinerari; Shopping; Eventi e Costumi; Musei; Info e Trasporti; Strutture ricettive

“Abbiamo voluto creare uno spazio digitale all’insegna dell’innovazione tecnologica – ha sottolineato Elisa Morsicani, CEO di Italian Lifestyle – grazie al quale i turisti cinesi possono arrivare alle informazioni facilmente, nella loro lingua e in poco tempo. Grazie allo sviluppo di un MiniProgram, applicazione interna al sistema WeChat, stiamo lavorando per rendere i servizi turistici acquistabili direttamente da mobile, anche dalla Cina, integrando i sistemi di pagamento allo scopo di rendere l’accoglienza di Torino efficace a 360 gradi. Inoltre, le sezioni commerciali offrono alle strutture ricettive, ai ristoranti e ai negozi torinesi, la possibilità di intercettare il vettore turistico per aprire una finestra sul mercato cinese”.
Alberto Sacco, a al Turismo della Città di Torino, ha sottolineato: “Abbiamo accolto con grande entusiasmo questa possibilità di dialogo con il mercato cinese che ci è stata presentata da Italian Lifestyle. Se si considera che l’Italia con oltre 3 milioni di arrivi e 5 milioni di presenze (dati Agenzia Nazionale del Turismo) rappresenta la meta preferita dei visitatori cinesi e primeggia in Europa superando Francia, Germania e Spagna, dobbiamo cercare di far emergere Torino accanto alle città consolidate come Roma, Milano, Venezia e Firenze e il suo territorio circostante. Siamo certi che WeChat, il più importante social network cinese, con oltre un miliardo di utenti attivi, raggiungerà tale obiettivo”.

Condividi!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.