“Grazie Greta”, in migliaia a Torino in piazza Castello hanno accolto la giovane attivista svedese

Greta Thunberg Torino 13 dicembre 2019

Studenti, giovani, attivisti, ma anche, ad accrescere la folla radunatasi in piazza Castello oggi pomeriggio, venerdì 13 dicembre, per lo speciale Friday For Future con Greta Thunberg, curiosi di ogni età, più o meno coinvolti e partecipi. Migliaia, pare cinquemila, che hanno sfidato lo sciopero dei mezzi e il freddo, per arrivare all’appuntamento con la ragazzina svedese diventata il simbolo della lotta ai cambiamenti climatici; molti quelli sinceramente interessati ad ascoltare le sue parole, anche di più forse quelli disposti a farsi comprimere tra la gente assiepata contro le transenne pur di riuscire a catturarne l’immagine in cterata gialla e berrettino con il cellulare
Greta Thunberg, di ritorno a casa dalla COP 25, la Conferenza mondiale sul clima delle Nazioni Unite di Madrid, ha fatto tappa sotto la Mole e partecipato così al cinquantesimo presidio di Fridays For Future Torino in piazza Castello con gli attivisti che “da quasi un anno ormai si impegnano tutti i giorni per questo movimento e per chiedere ai governi azioni urgenti per contrastare la crisi climatica”. “Abbiamo avuto l’onore – dicono via social – e il piacere di ospitareGreta tra gli Strikers dei nostri venerdì. Nel suo discorso ha ricordato ancora una volta come il prossimo decennio sarà di fondamentale importanza per determinare il superamento o il peggioramento della crisi climatica e ambientale in cui viviamo ogni giorno. Non possiamo fermarci adesso! Abbiamo fatto diversi discorsi: sulla COP25, sull’inquinamento nella nostra città, sui combustibili fossili, sul consumismo, sui media che devono mostrare la verità, sulla politica, sul MIUR, sulla stessa Regione che si è rifiutata (un mese fa) di dichiarare l’emergenza climatica regionale, abbiamo fatto un minuto di silenzio per la vittime di cambiamenti climatici e cantato “DO IT NOW- Sing for the Climate”. Ora però, anche dopo il passaggio di Greta nella nostra città, non possiamo fermarci. Scendiamo in piazza tutti i venerdì e facciamoci sentire”.

Dopo l’intervento in piazza Castello, Greta ha percorso i portici e raggiunto il Teatro Regio dove c’era, ad attenderla, la sindaca Chiara Appendino.



“Oggi Torino ha avuto l’onore di ospitare – ha postato  la Sindaca – Greta Thunberg e io ho avuto il piacere e l’onore di conoscerla e darle il benvenuto da parte della nostra comunità. Sono sicura che molti di voi hanno avuto modo di ascoltare le sue parole dal palco di piazza Castello, organizzato dalle attiviste e dagli attivisti di Fridays For Future Torino, che ringrazio. Parole che, ancora una volta, ribadiscono come il tema dell’emergenza climatica sia una priorità assoluta per tutte e tutti.  Parole che, a Torino, una delle Città con l’aria più inquinata d’Europa, sono particolarmente significative. Di questi contenuti abbiamo avuto più volte modo di parlare ma, quello su cui vorrei soffermarmi – se me lo concedete – è quello che mi ha trasmesso nell’incontrarla. Ovvero una determinazione ancora più forte nel portare avanti le politiche per l’ambiente che abbiamo avviato per la nostra Città. Sono ancora più convinta che le istanze di tutte e tutti vadano rispettate, ma l’esigenza prioritaria, per noi e per le prossime generazioni, è quella di consegnare a chi verrà in futuro una Città più pulita, più sostenibile, più sana e più sicura. Per questo motivo andremo avanti, con ancora maggiore forza sui temi della mobilità sostenibile, della riduzione delle emissioni, del contrasto allo smog, del rafforzamento del trasporto pubblico, della riduzione dei rifiuti, della raccolta differenziata, della pulizia dei nostri corsi d’acqua. Queste scelte possono non portare consenso, ma ciò non può essere in alcun modo un freno a un’azione politica che guardi realmente al futuro. Per tali motivicontinueremo a spiegarle in ogni sede possibile. Facendo in modo che questa battaglia – che va al di là di qualsiasi bandiera – possa essere abbracciata da tutte e tutti. Grazie Greta. E grazie a chi, ogni giorno, fa la sua parte nella tutela del Pianeta. In conclusione, come già annunciato con una lettera ufficiale, la Città di Torino darà il suo supporto per la candidatura ad ospitare il II meeting internazionale dei Fridays for Future International”.

Condividi!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.