Francesco Principi: “Un’esperienza unica” – Primo bilancio per il sindaco di Villastellone, eletto sei mesi fa

Il sindaco di Villastellone Francesco Principi

Eletto a fine maggio dello scorso anno, l’inizio del 2020 dà l’occasione al sindaco di Villastellone Francesco Principi per un bilancio di questi primi mesi. E così si rivolge ai concittadini: “Sei mesi di guida del paese, un’esperienza unica che non ha nessun paragone con gli incarichi assunti in precedenza, un impegno preso che cerco quotidianamente di affrontare con serenità, determinazione ed efficacia. Rivolgo un grazie a tutte le persone che quotidianamente collaborano con me a stretto contatto ma anche a tutte quelle che lo hanno fatto con una semplice telefonata, consiglio, altrettanto importante. Sono stati sei mesi intensi sotto il profilo lavorativo per consentire la realizzazione di gran parte delle opere che erano state pensate precedentemente e di procedere con le varie attività seguite dagli assessori e consiglieri. Questo per quanto riguarda i progetti legati e conclusi nel 2019”. Guardando ai nuovi progetti, il sindaco Principi ne indica alcuni: “Nello studio del bilancio 2020 abbiamo inserito lavori di asfaltatura delle strade cittadine, parcheggio ortobello, la continuazione efficientamento energetico per l’illuminazione pubblica, lo spostamento della fermata autobus in piazza Libertà, la revisione della viabilità interna al paese con una commissione ad hoc che possa essere il più possibile condivisibile con tutte le realtà cittadine”.


“La formula vincente – prosegue il Sindaco di Villastellone – sono idee originali, sinergie con uffici comunali, ma soprattutto grandissima collaborazione con tutte le associazioni del nostro territorio, i cambiamenti non si ottengono dall’oggi al domani ma con un percorso da portare avanti con unità perché coinvolge tutti non solo l’Amministrazione comunale. Le sfide, nonostante il momento congiunturale non favorevole, vanno affrontate puntando alla loro soluzione. Mi viene in mente ad esempio la chiusura frettolosa ed inaspettata della nostra sala d’attesa ferroviaria. Con molta pazienza abbiamo scritto, telefonato ed incontrato la scorsa settimana un funzionario RFI il quale ci ha sottosposto delle soluzioni che saranno verificate e vagliate; una cosa è certa: non sarà una cosa veloce, però non lasceremo nulla al caso per permettere la riapertura ai nostri pendolari, che ringrazio fin d’ora perché in queste settimane di colloqui e incontri sono stati pazienti e disponibili”.
Francesco Principi conclude: “Questo e quanto ho potuto con piacere raccontarvi in questo spazio e vorrei chiudere citando un detto africano: “Se vuoi cammina da solo, ma se vuoi andare lontano cammina insieme agli altri”. Ecco, io vorrei camminare con tutti voi augurando personalmente a voi e alle vostre famiglie un bel 2020 ricco di soddisfazioni”.

Condividi!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.