Sul Tram 1, storie della Torino degli anni Trenta in un documentario – Proiezione domenica 26 gennaio al TeatroMatteotti di Moncalieri

Tram 1

(Foto tratta da Storia di 1 tram)

Appuntamento con la Torino degli anni Trenta  e Quaranta al Teatro Civico Matteotti di Moncalieri (via Matteotti 1): storie e protagonisti della scena cittadina dell’epoca sono al centro del documentario  Storia di Tram 1 che verrà proiettato alle 17 di domenica 26 gennaio (ingresso libero). Il  progetto è sostenuto dal Comitato Resistenza e Costituzione del Consiglio regionale, realizzato in collaborazione con Teche Rai, Istituto Luce, Istoreto, Gtt e Archivio nazionale del Cinema d’Impresa.

La narrazione collega idealmente le tante storie intrecciate sulla linea percorsa dal Tram 1, raccogliendo tra le altre le testimonianze di testimoni diretti come Bruno Segre e Massimo Ottolenghi. Una sorta di circolo culturale itinerante per gli intellettuali: all’interno del tram si sono scambiate opinioni, idee e i sussurri dell’imminente guerra che avrebbe sconvolto l’Europa intera. Sullo sfondo ci sono il fermento culturale e del mondo universitario, il bel mondo torinese, la Torino delle leggi razziali, della repressione fascista e della cospirazione anti-regime. Alla proiezione interverranno i registi Elis Karakaci e Alessandro Genitori, l’assessore alla Cultura Laura Pompeo, e il direttore dell’Istituto Piemontese per la storia della Resistenza, Luciano Boccalatte. L’evento di domenica nasce da una collaborazione di Lega Spi Cgil di Moncalieri, Auser, Anpi e Associazione Donne di Moncalieri.



“E’ una delle tante iniziative promosse e sostenute dalla Città di Moncalieri, o proposte dalle associazioni, per onorare la memoria delle vittime dell’Olocausto – l’assessore ala Cultura Laura Pompeo colloca l’evento nel contesto delle celebrazioni del vicino Giorno della Memoria – Mi piace citare la biblioteca, che in questi giorni propone una mostra di libri e un gruppo di lettura sul tema, ma anche la mostra su Primo Levi e la conferenza sull’antisemitismo alla Famija Moncalereisa, il viaggio teatrale sulla Shoah di lunedì 27 alle Fonderie, il cineforum di venerdì 24 al Centro culturale San Francesco”. Il pensiero corre al recente oltraggio alla senatrice Liliana Segre, con lo striscione in suo sostegno ai cancelli del liceo cittadino Majorana, bruciato e subito ricollocato dagli studenti nella stessa posizione: “Un’espressione grave di odio, disprezzo, inciviltà – conclude Pompeo – che ci fa capire quanto sia necessario continuare a mantenere desta l’attenzione della comunità tutta, e in particolare dei più giovani”.



Condividi!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.