IL CIELO IN UNA STANZA E INTERVISTE A DISTANZA 4 – Eliana Orione; Roberto Brunetto; Sergio Gai; Daniela Longo; Laura Appendini; Odilia Negro

IL CIELO IN UNA STANZA
Vita e lavoro in casa: cosa cambia restando fermi
Interviste a di… stanza (a cura della Redazione di IERI OGGI DOMANI)

INTERVISTE A DISTANZA 4: Eliana Orione; Roberto Brunetto; Sergio Gai; Daniela Longo; Laura Appendini; Odilia Negro

interviste a distanza 4

Angolo lettura, posto preferito della casa

Eliana Orione
Impiegata in un’associazione sindacale
Come è cambiato il suo lavoro (o il suo modo di lavorare) in questi giorni?
Il mio lavoro pur continuando ad essere svolto in ufficio è cambiato completamente, non è più ammessa l’apertura al pubblico e non mi è più consentito muovermi all’interno degli ospedali e delle case di cura che frequentavo abitualmente. Viene svolto solo più da remoto attraverso le mail.
Da dove lavora?
Lavoro dal mio ufficio, essendo molto vicino alla mia abitazione mi è consentito.
Il suo luogo preferito in casa e perché
Il mio luogo preferito è la sala , dove posso leggere comodamente seduta sul divano guardando i fiori sul balcone.
Primo pensiero del mattino e ultimo della sera
Primo pensiero del mattino è quello di riepilogo delle cose da fare durante la giornata, l’ultimo della sera è un saluto virtuale ai miei figli che non vivono con me ed un augurio a tutti noi che le cose tornino velocemente alla normalità.

interviste a distanza 4Roberto Brunetto
Impiantista elettrico
Come è cambiato il suo lavoro (o il suo modo di lavorare) in questi giorni?
E’ cambiato che prima avevo due telefoni che squillavano tutto il giorno, adesso solo chiamate da amici o clienti per avere notizie o per chiedere il mio stato di salute. Nessuna per lavori o interventi.
Da dove lavora?
Da casa siamo aperti solo per le urgenze h 24.
Il suo luogo preferito in casa e perché
Il mio ufficio perché ho la fortuna di avere una bellissima vetrata dove vedo tante cose belle, la natura e le montagne.
Primo pensiero del mattino e ultimo della sera
Su anche oggi si lavora. Speriamo di poter dormire senza pensare tutta la notte.

 

interviste a distanza 4

Il tiglio in giardino, con le sue foglie nuove di zecca, ci dimostra che la natura non sa neppure che esistiamo. Dovrebbe renderci consapevoli che non siamo il centro dell’universo e che la natura va sempre rispettata.

Sergio Gai
Insegnante

Come è cambiato il suo lavoro (o il suo modo di lavorare) in questi giorni?
Sono passato in pochi giorni dalla tradizione scolastica alle magnifiche sorti e progressive della DAD, Didattica A Distanza.

Da dove lavora?
Da casa.

Il suo luogo preferito in casa e perché
Il divano davanti alla tv per vedere le centinaia di film che ho in casa e che non ho mai avuto tempo di vedere.
Primo pensiero del mattino e ultimo della sera

Primo pensiero: Gesù… Ho finito i biscotti per la colazione? Ultimo pensiero: Non è possibile che io sia così stanco…

 

Daniela Longo
Insegnante di scuola primaria

Come è cambiato il suo lavoro (o il suo modo di lavorare) in questi giorni?
Il modo di lavorare che conoscevo è completamente scomparso, il rapporto con i bambini, alla primaria sono davvero piccoli, stravolto, e la didattica a distanza è veramente “distante”. Sono molto triste.
Da dove lavora?
Da casa.
Il suo luogo preferito in casa e perché
Il mio luogo preferito è fuori casa. Terrazzo o cortile (sono moooolto fortunata) perché dentro mi sembra di soffocare.
Primo pensiero del mattino e ultimo della sera
Che giornata sarà? Spero di non avere incubi.

interviste a distanza 4

Dal mio nuovo ufficio

Laura Appendini
Tecnico di sistemi informativi territoriali
Come è cambiato il suo lavoro (o il suo modo di lavorare) in questi giorni?
Non sono pendolare.
Da dove lavora?
Da casa.
Il suo luogo preferito in casa e perché
Il soggiorno, dalla cui finestra vedo le montagne.
Primo pensiero del mattino e ultimo della sera
Il caffè. Dov’è la luna?

interviste a distanza 4

La nostra vecchia gatta Ugo, che è caduta, si è rotta una zampa ora ingessata, e deve stare segregata in casa anche lei. E guarda tristemente fuori dalla finestra mentre io lavoro…! Proprio tutti in distanziamento sociale…

Odilia Negro
Presidente Associazione Tra Me – Carignano
Come è cambiato il suo lavoro (o il suo modo di lavorare) in questi giorni?
In apparenza non è cambiato quasi nulla: esco al mattino alle 8 – 8,15 e torno alla sera alle 19 circa! Ma dopo cena e il sabato e la domenica ho sempre l’orecchio dritto per capire se succedono cose, arrivano decreti, ci sono problemi nelle case del nostro progetto di accoglienza. Ogni momento guardo mail, giornali, cellulare. In sostanza. Non stacco mai! Ecco: in questo periodo davvero non si stacca mai fino in fondo dal lavoro. Prima c’era la musica, il cinema, i concerti, le cene con gli amici, il figlio, le riunioni serali… Adesso è come se si lavorasse sempre, e fossimo necessariamente sempre tutti disponibili e in preallerta.

Da dove lavora?
Lavoro come sempre in ufficio nella sede dell’associazione. Ma alla sera e nel week end da casa, per seguire le emergenze del momento.

ll suo luogo preferito in casa e perché
Il soggiorno, perché non c’è la TV che parla sempre di Covid, posso ascoltare la musica, è luminoso, vedo il giardino dalle finestre, la mia gatta mi tiene compagnia dal divano. Ma la casa distrae: mi interrompo spesso, metto su il bucato, lo stendo, do da mangiare alla gatta, mangio un dolcetto. Insomma: non sono produttiva come in ufficio!

Primo pensiero del mattino e ultimo della sera
Quando suona la sveglia: mi piacerebbe stare ancora nel letto, ma subito dopo mi faccio la scaletta delle cose da fare nella giornata.
Ultimo della sera: in questo periodo sto leggendo libri che parlano di musica classica e antica. Così l’ultimo pensiero è concentrato su un brano musicale che il libro mi ha aiutato a conoscere o capire e mi accompagna a scivolare nel sonno. Così evito di pensare alle cose non fatte e a quelle che il mattino dopo mi aspettano!

FINE INTERVISTE A DISTANZA 4.

INTERVISTE A DISTANZA 1

INTERVISTE A DISTANZA 2

INTERVISTE A DISTANZA 3

Ma le INTERVISTE A DISTANZA  continuano:  SEGUITECI!



Condividi questo articolo

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.