Con #realidettagli continua il viaggio attraverso i social alla scoperta del Castello di Moncalieri

#realidettagli

Prosegue l’impegno social dell’associazione Amici del Real Castello e del Parco di Moncalieri per tenere compagnia al pubblico “da casa”. Nei giorni scorsi ha infatti inaugurato sui canali Facebook e Instagram un nuovo hashtag: #realidettagli.

#iorestoalcastello  è stato l’hashtag della prima campagna lanciata a marzo  dagli Amici del Castello di Moncalieri per sostenere uno dei luoghi simbolo della storia piemontese, residenza reale sabauda patrimonio dell’umanità. Un viaggio attraverso i luoghi simbolo del Castello, per scoprirne curiosità e nuovi scorci.

“Se con #iorestoalcastello vi abbiamo accompagnato alla scoperta di tutti gli ambienti del Castello (gallery completa disponibile anche nelle highlights del nostro profilo instagram @amicicastellomoncalieri) – dicono dall’Associazione – ora, dopo il video-quiz di Pasquetta che ha visto una grandissima partecipazione di pubblico (anch’esso reso disponibile nelle highlights per chi volesse cimentarsi), è il momento di andare alla scoperta di tutti quei magnifici dettagli regali che possono spesso sfuggire anche all’occhio del più attento visitatore”.

Il viaggio alla scoperta dei #realidettagli del Castello di Moncalieri è iniziato con un attrezzo per la pulizia del camino nella Sala da Ricevimento della Principessa Maria Laetitia che riporta, nel manico, lo stemma reale.

I #realidettagli vi aspettano  sui canali facebook e instagram @amicicastellomoncalieri: 

https://www.instagram.com/amicicastellomoncalieri/ https://www.facebook.com/AmiciCastelloMoncalieri

Da più di dieci anni l’Associazione promuove iniziative e ha collaborato con le istituzioni garantendo le aperture e le visite guidate del Castello: “Ora, dopo un nuovo lungo periodo di chiusura – dicono gli Amici del Castello – e a maggior ragione nell’attuale emergenza, in cui c’è tanto bisogno di Cultura e di Bello, abbiamo voluto dare il nostro contributo perché l’interesse della comunità verso il Castello non si spenga.



Condividi questo articolo

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.