Risposta straordinaria a SalTo Extra: quasi 5 milioni di pubblico per il Salone del Libro on line

salto extra

Torino 14 maggio 2020, 
lo storico Alessandro Barbero apre il Salone del libro Extra con una lectio in streaming dall’Aula del Tempio della Mole Antonelliana (ph. Michele D’Ottavio)

E’ stata straordinaria  la risposta degli spettatori. al salone de Internazionale del Libro di Ttorino 2020 proposto inauna dizione speciale on line dal 14 al 17 maggio: gli utenti raggiunti su Facebook sono stati 2.004.459; le impression (il numero dei passaggi dei contenuti video sugli schermi degli utenti) del SalToEXTRA su YouTube sono state 2.909.154.
Praticamente un pubblico di quasi 5 milioni che su Facebook e YouTube ha realizzato circa 1.216.642 di visualizzazioni dei contenuti proposti in questa edizione straordinaria. 
Su Facebook (tra condivisioni, reazioni e commenti) i fan del Salone hanno totalizzato 63.715 interazioni; su Twitter i contenuti sono stati visualizzati 1,2 milioni di volte tra l’annuncio e la fine della manifestazione; su Instagram, tra like, visualizzazioni e commenti, sono state coinvolte persone per un totale di 52.847.
I minuti totali di visualizzazione sono stati 64.485 ovvero 2.686 giorni, che tradotti in anni fanno 7 anni e 3 mesi trascorsi con il Salone Extra.

“In un momento storico straordinario – spiegano dal Salone – , di fronte a una minaccia globale senza precedenti, il Salone Internazionale del Libro di Torino non poteva – e non voleva – arrendersi alle difficoltà logistiche. E così, nel momento in cui l’impossibilità di occupare fisicamente i corridoi del Lingotto si è fatta evidente, il Salone ha riorganizzato le idee, cercato nuovi e inediti spazi di azione, chiamato a raccolta la sua comunità e pensato a una risposta che potesse lanciare un messaggio forte di resistenza. In due settimane, e con la collaborazione essenziale di tutta la sua rete, il gruppo di lavoro del Salone è riuscito a costruire un’edizione EXTRA: “extra-ordinaria”, come la congiuntura che stiamo attraversando; ma “extra” anche perché si aggiunge – e non sostituisce – alla XXXIII edizione. Un’edizione dedicata alle vittime del Covid-19 e al personale medico impegnato in prima linea, nata dalla voglia di reagire, di proporre e non solo rimandare, di pensare – insieme – a un’alternativa”.

L’adesione di autori, editori, librerie è stata, a sua volta, straordinaria. Quattro giorni, 140 ospiti da tutto il mondo, più di 60 incontri, oltre 200 librerie in tutta Italia che hanno aderito all’iniziativa SalTo in Libreria e 360 Libri della Ripartenza segnalati dagli editori che avrebbero dovuto essere al Lingotto, ma che sono stati presenti con le copertine dei titoli su cui punteranno per la ripresa.

Il Salone Extra si è aperto giovedì 14 maggio con una lectio di Alessandro Barbero dalla Mole Antonelliana, emblema di Torino e sede del Museo Nazionale del Cinema, scelta per omaggiare la città che è sempre stata la casa del Salone, anche nei momenti di maggior difficoltà, e si è concluso con la Torre di François Confino, altro simbolo importante per il Salone, che è uscita dai padiglioni del Lingotto e ha fatto da sfondo alla maratona conclusiva di domenica 17 maggio. Manovre straordinarie per tempi straordinari.

 

Nicola Lagioia e Alessandro Baricco (ph. Michele D’Ottavio)

Tra gli eventi più seguiti (per un totale di 1.321.497 di pubblico e 409.410 visualizzazioni): oltre alla lectio inaugurale di Barbero, la serata finale con ospiti come Levante, Mariangela Gualtieri, Alessandro Baricco, Roberto Saviano, Padre Enzo Bianchi; il dialogo tra Samantha Cristoforetti e Valeria Parrella, l’ultimo Montalbano letto in anteprima mondiale da Antonio Manzini, la conversazione tra Donna Haraway, Loredana Lipperini e Claudia Durastanti.

I contenuti del SalTo Extra rimarranno disponibili gratuitamente sul sito salonelibro.it – SalTo Extra Replay – e sui canali social del Salone (YouTube, Facebook e Instagram).

Anche le scuole hanno risposto con entusiasmo alla programmazione pensata da SalTo Diventi, realizzato col contributo della Fondazione Compagnia di San Paolo: sono stati quasi 6000 gli studenti coinvolti negli incontri ad hoc di venerdì 15 maggio e, grazie alla collaborazione con Torino Rete Libri, 2000 dei ragazzi hanno seguito gli eventi da Torino e dintorni. 100 anche gli studenti da tante parti di Italia coinvolti nella redazione del BookBlog, riunendosi in video-conferenza e raccontando gli incontri del Salone Extra. SalTo per la scuola – il progetto con cui il Salone vuole stare vicino agli insegnanti e agli studenti nella sfida della didattica a distanza – prosegue online, con i contributi offerti gratuitamente sul sito in accordo con la rete e i progetti con cui da anni il Salone lavora per promuovere i libri, la lettura e la cultura. Tra questi Adotta uno scrittore, il progetto con cui Salone, grazie al contributo dell’Associazione delle Fondazioni di Origine Bancaria del Piemonte con la Fondazione con il Sud, porta gli autori italiani contemporanei nelle scuole e nelle carceri italiane.



Anche quest’anno Rai è tornata a fianco del Salone del Libro di Torino come Main Media Partner. Come sempre il racconto è stato affidato a reti e testate con numerosi appuntamenti a partire da quelli di Rai Radio3, con gli incontri “virtuali” del programma in “Tutta la città ne parla”, “Radio3Mondo”, “Radio3Scienza”, “Fahrenheit”, “Hollywood Party”, “Radio3Suite”. Sempre per la Radio, su Rai Radio1 microfoni aperti sul Salone nei servizi della redazione Cultura del Giornale Radio Rai e nelle trasmissioni “Plot machine”, “Zapping” e “In prima fila”. Per Rai Cultura, invece, due “inviati speciali”: Edoardo Camurri e Gino Roncaglia che venerdì 15 maggio alle 14.45 si sono confrontati sulle esperienze della televisione che “fa’” scuola, mentre Alessandro Masi, Segretario Generale della Società Dante Alighieri ed ospite fisso di Terza Pagina, ha raccontato il ruolo della televisione nel promuovere la cultura e i libri, soprattutto durante il lockdown. Rai Ragazzi è stata al Salone Extra con una puntata de “La Banda dei FuoriClasse”, mentre Rai Movie dedicherà al Salone del Libro uno spazio speciale: in “MovieMag”, mercoledì 20 maggio alle 00.15, il direttore del Salone del Libro Nicola Lagioia farà un bilancio dell’edizione. Spazio al Salone anche nella programmazione di Rai1 e nei servizi dei Tg Rai e della Tgr Piemonte. Particolare attenzione alla rassegna anche su RaiNews24. Rai3 ha proposto spazi dedicati in “Aspettando le Parole”, “Agorà”, “Quante Storie”. In campo anche Rai Italia, che ha seguito l’appuntamento per gli italiani all’estero. Un occhio di riguardo alla rassegna web torinese anche sui social della Rai e su RaiPlay.

“La comunità del Salone Internazionale del Libro di Torino si è allargata – commenta Nicola Lagioia, direttore del Salone Internazionale del Libro -. Per quattro giorni alcuni tra gli scrittori, pensatori e artisti più autorevoli a livello mondiale si sono confrontati sui temi cruciali della nostra epoca. Ad ascoltare – e a intervenire, di continuo – centinaia di migliaia di persone collegate da tutta Italia e anche dall’estero. Una partecipazione travolgente, di cui non potremo non tenere conto. Tante le librerie che hanno partecipato su tutto il territorio a SalToEXTRA, tanti gli Istituti di Cultura Italiani all’estero che a propria volta hanno diffuso i contenuti di questa inaspettata festa del libro oltre confine. Ci troviamo tra le mani il prototipo di un modello nuovo e di successo, che non si sostituisce ma si aggiunge a quello classico e irrinunciabile. Non essersi arresi è motivo di orgoglio. Aver trovato così tanto consenso ci obbliga a misurarci su un orizzonte più vasto di quanto ci si aspettava”.

Condividi!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.