Un’estate di manifestazioni “in piccolo”, aspettando di tornare “in grande”: Villastellone non si ferma

Manifestazioni - Villastellone estate in piazza

“Programmare “in piccolo” aspettando di poter tornare “in grande”: Villastellone non si ferma nemmeno per quanto riguarda eventi e manifestazioni”: è questo il messaggio che arriva dall’Amministrazione comunale, alla luce delle regole rigide a cui ci si deve attenere nell’organizzazione.  Eventi ridotti, dunque, per evitare folle e assembramenti, mentre le storiche manifestazioni estive che richiamano  un pubblico numeroso – come il Palio dei Templari, le Sagre in occasione delle feste patronali, Piovono Salsicce, ecc. – restano ferme.

Per fare il punto il Comune  ha convocato nei giorni scorsi  le Associazioni villastellonesi maggiormente impegnate nell’organizzazione di grandi eventi (Sbandieratori, Pro Loco, Commercianti, Musici e Templari, Ranabanda, CIG e Coltivatori) per definire d’intesa alcune linee guida.
“L’accordo è stato subito raggiunto – riferiscono dall’Amministrazione comunale – grazie alla disponibilità e al buonsenso che hanno da sempre contraddistinto i rappresentanti delle Associazioni villastellonesi. Fino al termine dell’emergenza, non si potranno tenere grandi eventi, soprattutto culinari, per evitare aggregazioni di persone che potrebbero favorire una nuova diffusione del virus”.

Ma le Associazioni continueranno ad essere attive e, nell’attesa di poter tornare con programmi a più largo respiro, potranno dare un segno della loro presenza attraverso iniziative più contenute: ad esempio costruzioni di paglia per i Coltivatori, prove in piazza o lungo la centrale via Cossolo per Sbandieratori e Ranabanda, ecc..




Condividi!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.