L’Unitre di Carignano pensa al futuro – Il presidente Aime: “Confidiamo di riprendere, con le dovute precauzioni”

Unitre di CarignanoTempo d’estate, tempo di programmazione anche se in periodo di emergenza. Il Direttivo dell’Università della terza età-Unitre di Carignano (sede al secondo piano del Palazzo municipale, via Frichieri 13) è all’opera per impostare le attività del prossimo anno accademico, predisponendo una serie di misure per garantire ai propri soci la fruizione delle lezioni nella massima sicurezza.
“Le limitazioni imposte dall’emergenza sanitaria – racconta il presidente Ettore Aime – hanno impedito di terminare l’anno accademico com’era stato programmato, a metà febbraio abbiamo dovuto abbandonare ogni attività, ma confidiamo di poter riprendere con le dovute precauzioni. Dobbiamo essere duttili ai cambiamenti e adattarci a nuove esigenze in attesa che la situazione si normalizzi, speriamo il più presto possibile. Per la riapertura in autunno persistono misure che cercheremo di soddisfare con la collaborazione di tutti: controllo della temperatura, mascherine, distanze e sanificazione. Ovviamente il mantenimento delle distanze comporterà una notevole diminuzione dei posti in aula che ci obbligherà a prevedere una partecipazione a numero chiuso con l’obbligo di prenotazione. I soci registrati nell’anno accademico 2019/2020 saranno automaticamente iscritti all’anno 2020/2021 senza l’aggravio di alcun onere”. Quindi costo zero per i vecchi soci, mentre per i nuovi l’iscrizione sarà di 18 euro. Le date e le norme di riapertura saranno pubblicizzate in seguito.
“Il Direttivo – continua il Presidente dell’Unitre di Carignano – cercherà di fare tutto il possibile per impedire che la nostra associazione, ormai trentennale, possa venire penalizzata da questo periodo critico, ma abbia invece la capacità di tendere a un futuro colmo di cultura e di tanta socializzazione, attraverso le abituali iniziative idonee allo sviluppo della formazione permanente e ricorrente, conseguendo gli obiettivi che da sempre le sono propri. Spero di poter salutare tutti i soci in autunno, ma in attesa di poterlo fare di persona, approfitto della cortese ospitalità di Ieri Oggi e Domani, per inviare a tutti un caro arrivederci”.



Condividi!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.