Donne di fuoco e di luce e le ricette di zia Lucia, Sara D’Amario in scena alle Vallere venerdì 31 luglio

Sara D'Amario
Un viaggio epico e divertente, un inno alla luce dell’intelligenza umana, che non ha sesso e supera tutte le barriere di genere e le barriere di tutti i generi, come alcune ricette di cucina della Zia Lucia:  “Storie di donne di fuoco e di luce”,  one woman show di Sara D’Amario,  va in scena venerdì 31 luglio, ore 21.30, alla Cascina Le Vallere di Moncalieri (corso Trieste 98). Lo spettacolo, firmato da Sara D’Amario e François-Xavier Frantz, è a ingresso libero, prenotazione consigliata.
“Come racconta spesso Zia Lucia “il Fuoco è visibile o invisibile. Riscalda o divora. Unisce o separa. Divampa o cova sotto le ceneri. Illumina o distrugge’’. La Zia è ossessionata dal fuoco: regola con precisione la temperatura e il tempo di cottura di ogni storia, come fossero pietanze. Non ha limiti la Zia, può parlare del fuoco dei vulcani e arrivare a quello della Fede: “… esistono tante fiamme diverse, sì sì… proprio come le passioni umane, che sanno prendere forme poetiche, politiche, culinarie…’’.  Insieme a lei, ci caliamo nei panni di alcune donne famose e altre meno conosciute. Il viaggio in cui ci accompagna è dolce e vivace, scoppiettante, sorprendente, a volte comico, altre tragico (perché la Zia a volte esagera). È un viaggio da sogno in compagnia di donne luminose e illuminanti che hanno acceso fuochi, diventati luci che non si sono mai spente.
Sara D'Amario
Da Meti, prima moglie di Zeus, descritta come colei “che ne sa più di qualunque dio o uomo mortale” (alla Zia piace tanto questa dea…), a Tina Anselmi, a Giovanna d’Arco, da Josephine Baker alla vulcanologa Katia Kraft, da Santa Caterina da Siena alla Principessa Maria Clotilde di Savoia, da Artemisia I regina di Carìa fino a Laura Conti fondatrice di Legambiente, passando attraverso il mito di Atena, dea dalla guerra e della ragione, e tante altre… La Zia ha veramente una memoria pazzesca (anche se penso che a volte aggiunga “ingredienti” personali) e sa come rendere saporite le leggende e profumatissime le vite reali.
“Lo straordinario show di Sara D’Amario e François-Xavier Frantz si inserisce in una ricca rassegna fortemente voluta dall’amministrazione per stare vicino ai moncalieresi in questa estate speciale e per far ripartire il comparto culturale locale – dichiara  l’assessore alla Cultura Laura Pompeo – dopo i lunghi mesi di chiusura del paese. Non potevamo scegliere location migliore di Cascina Vallere, un contesto piacevole e ospitale, immerso nel verde, per far ripartire la Città con il piede giusto. Ringraziamo l’Ente Parco del Po e della Collina Torinese,  il direttore Dario Zocco, il commissario Roberto Saini e tutti i collaboratori per la preziosa collaborazione. Un ringraziamento particolare alla Pro Loco Moncalieri con il suo presidente Ezio Bertello per la competenza e la disponibilità”. Per info e prenotazioni: Pro Loco Moncalierim –  prolocomoncalieri@gmail.com – tel. 0116407428; Città di Moncalieri – Ufficio Cultura
ufficio.cultura@comune.moncalieri.to.it – tel. 0116401206.




Condividi!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.