La circonvallazione di Villastellone torna alla ribalta, la Città Metropolitana riprende in mano il progetto

Progetto circonvallazione di Villastellone

Torna alla ribalta la variante alla Sp. 122 ovvero la circonvallazione di Villastellone, ferma da tredici anni alla fase di progetto preliminare: la Città Metropolitana di Torino si fa promotrice dell’inserimento delll’opera tra quelle prioritarie per la Regione Piemonte, per alleggerire dal  passaggio veicolare.  di automobili ma soprattutto camion e tir, un asse viario ad altissimo traffico  e che presenta una strettoia particolarmente critica in attraversamento dell’abitato.

La necessità di realizzare la circonvallazione è stato il tema principale dell’incontro che si è svolto a fine luglio tra l’Amministrazione comunale di Villastellone e la Città Metropolitana, rappresentata dal consigliere delegato alle opere pubbliche Fabio Bianco e dai tecnici della Direzione viabilità 2.

“Gli uffici tecnici della Città Metropolitana riprenderanno in mano il progetto preliminare che fu approvato nel 2007, per un importo pari ad 7 milioni e 600.000 euro, al fine di sviluppare un nuovo progetto di fattibilità tecnica-economica e un adeguato aggiornamento dei costi dell’opera, da proporre in Regione Piemonte per una richiesta di fiinanziamento come opera ritenuta strategica”, confermano dalla Città Metropolitana.
Il sindaco Francesco Principi ha commentato: “Con tutta la comunità, con il sostegno della Città Metropolitana e e della Regione seguiremo il percorso giusto per ridare respiro al nostro paese, ringrazio il vicesindaco Marco della Città Metropolitana Marocco e all’assessore Bianco per l’ascolto e il supporto prestato”.
E il consigliere regionale Davide Nicco ha sottolineato: “La circonvallazione di Villastellone sarà proposta dalla Città Metropolitana alla Regione Piemonte nell’elenco delle opere prioritarie da finanziare, grazie all’impegno del vicesindaco Marco Marocco e del sindaco Francesco Principi. Un grande risultato per il nostro territorio, risultato che in Regione faremo di tutto per perfezionare nel più breve tempo possibile”.
Un’altra buona notizia riguarda anche la  pavimentazione nel tratto urbano della Sp. 122: è previsto da parte della Città Metropolitana l’inserimento di tale tratto nei prossimi progetti di pavimentazione stradale in fase di redazione che potrebbe portare a una sistemazione del manto stradale entro la primavera 2021.

Il terzo punto sollevato dal sindaco Principi in occasione dell’incontro è l’attesa rotatoria dell’intersezione di ingresso all’abitato di Villastellone e di Borgo Cornalese sulla ex Ss. 393. Al riguardo, essendo ormai definitivo e imminente (probabilmente entro l’anno in corso) il ritorno della ex Ss. 393 alla competenza di Anas, la Città Metropolitana di Torino, nel passaggio di consegne,segnalerà la richiesta, ma è opportuno che l’Amministrazione comunale rimandi la discussione dell’argomento con la nuova gestione di Anas.



Condividi!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.