Cosa significa vivere a Carignano? – Un questionario per dare la parola ai giovani dai 15 ai 30 anni

giovani

E’ stato lanciato in questi giorni un sondaggio per raccogliere – per la prima volta – dei dati oggettivi su cosa significa vivere da giovani a Carignano, ascoltando direttamente la loro voce.  Promotore dell’iniziativa è il gruppo che, all’interno del più ampio gruppo di cittadinanza attiva La Città che Cresce, si interessa appunto dei giovani ed è composto in maggioranza da loro.
L’obiettivo è dare la parola ai 1392 carignanesi che hanno tra i 15 e i 30 anni, per permettere loro di raccontare come vivono l’essere giovani nella nostra città. Conoscere la realtà, infatti, è il punto di partenza per capire come cambiare le cose in meglio e aprire nuove prospettive per il futuro.
Il gruppo ha così preparato un questionario intitolato “I giovani a Carignano” a cui rispondere entro il 30 settembre usando lo smartphone, il tablet o il computer. Con un semplice clic sull’URL o inquadrando il QR Code che vengono passati attraverso i social o gli altri mezzi di informazione, si viene condotti alla pagina di apertura del questionario. In pochi minuti si possono dare risposte su studio/lavoro, interessi, sport, tempo libero, strutture e iniziative cittadine. Dall’elaborazione delle risposte si potranno ricavare informazioni preziose sul rapporto dei giovani con la città. I risultati saranno presentati alla cittadinanza in un’iniziativa pubblica prevista per l’autunno.

questionario giovani

questionario giovani Roberto Falciola

Abbiamo intervistato Roberto Falciola, il coordinatore del gruppo di cittadinanza attiva La Città che Cresce, che ha promosso un il questionario a cui sono invitati a partecipare giovani che hanno tra i 15 e i 30 anni. Com’è nata l’idea?

È nata all’interno del gruppo che, dentro La Città che Cresce, si occupa dei giovani (esistono altri quattro gruppi che si interessano di ambiente, sociale, centro urbano, memoria della città). È un gruppo numeroso, composto per la maggior parte da giovani, che hanno pensato sia importante dare la parola ai loro coetanei perché possano raccontare cosa vuol dire vivere da giovani nella nostra città.

Perché un questionario?

Perché è importante, dal nostro punto di vista, andare al di là delle impressioni personali e raccogliere dei dati oggettivi. Oggi l’unico dato che conosciamo è che ci sono a Carignano 1392 giovani tra i 15 e i 30 anni, ma cosa fanno, come vivono, che interessi hanno, che desideri avrebbero per la città non lo sa nessuno.

Perché è importante sapere queste cose?

Perché i giovani sono il nostro presente, e sono anche il futuro della nostra città. È fondamentale sapere se quello che Carignano oggi offre ai giovani risponde davvero alle loro esigenze, se è una città a loro misura, se la sentono amica e alleata delle loro aspirazioni e dei loro progetti. Noi abbiamo una enorme fiducia nelle capacità creative e nelle energie che i giovani hanno. Non ho detto enorme a caso: è proprio così. I giovani sono in grado di offrire tantissimo alla città: infatti in molti lo fanno già, e il loro impegno in tante iniziative ce lo dimostra. E noi pensiamo che ci siano ancora tante possibilità che aspettano di essere esplorate e incoraggiate. I dati che raccogliamo tramite il questionario aiuteranno a capire meglio quali e come.

Come si fa a partecipare?

Il questionario, ovviamente anonimo, è online e si compila sullo smartphone, il tablet o il computer. Contiamo molto sul passaparola: abbiamo fatto circolare un messaggio da passare via Whatsapp o SMS o attraverso i social network che invita al questionario e contiene il link per accedere, così basta un clic per cominciare. Il link è questo: http://qrs.ly/7lbqm80, e c’è anche un QR Code che porta lì.

C’è una scadenza per partecipare?

Sì, abbiamo pensato di darci come limite per la raccolta il 30 settembre. Se dovesse servire per raccogliere più risposte non escludiamo però di poter prorogare il termine.

Cosa farete dei dati raccolti?

Li restituiremo al più presto alla cittadinanza, in modo che tutti coloro che sono interessati – i giovani per primi – possano condividere questa conoscenza della realtà. Speriamo di poter fare, Covid permettendo, degli incontri pubblici già in autunno in cui raccontare le informazioni raccolte. E ovviamente speriamo che possano nascere idee e progetti concreti, per una Carignano a misura di giovani. Già da subito, per esempio, è possibile partecipare alle attività del nostro gruppo, come segnalato in fondo al questionario.

Per mettersi in contatto o chiedere informazioni è possibile scrivere a lacittachecresce.carignano@gmail.com.

Il link per partecipare: http://qrs.ly/7lbqm80

IL QR Code che conduce al questionario:

questionario giovani



Condividi!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.