Lovers 2020: il Film Festival diretto da Vladimir Luxuria al Cinema Massimo dal 22 al 25 ottobre

Lovers 2020

Giorni di Lovers a Torino: dal 22 al 25 ottobre il Cinema Massimo – Museo Nazionale del Cinema ospita il più antico festival sui temi LGBTQI d’Europa.

Diretto da Vladimir Luxuria, compie trentacinque anni e vede, come ospiti d’eccezione,  Gina Lollobrigida, Achille Lauro, Matteo Garrone, Luca Tommassini, Alessandro Zan e Daniele Gattano.

 

Lovers 2020

Matteo Garrone (foto Harald Krichel)

Lovers 2020

Achille Lauro

Lovers 2020

Luca Tommasini (foto Fabrizio Cestari)

Lovers 2020

Gina Lollobrigida

Il Lovers Film Festival –  dedicato ai  temi lesbici, gay, bisessuali, trans, queer e intersessuali) – avrebbe dovuto tenersi ad aprile ed è stato rimandato a causa dell’emergenza Covid 19. Si svolgerà interamente dal vivo dal 22 al 25 ottobre 2020 presso il Cinema Massimo (via Verdi 18, Torino), la multisala del Museo Nazionale del Cinema.

Lovers 2020

Fondata da Giovanni Minerba e Ottavio Mai, da questa edizione la storica rassegna è diretta da Vladimir Luxuria. La celebre attivista, scrittrice, personaggio televisivo, attrice, cantante e
drammaturga è affiancata da Angelo Acerbi, responsabile della selezione e dai selezionatori Elsi Perino e Alessandro Uccelli.

Trentadue i titoli in concorso quest’anno, tra lungometraggi, documentari e cortometraggi
selezionati fra circa 300 lungometraggi e documentari, e circa 1000 cortometraggi. 22 le anteprime nazionali.
I film in concorso provengono principalmente da Stati Uniti, Europa e Sud America.
Molte le nazioni rappresentate fra cui anche Iran, Israele, Georgia e Repubblica Ceca.
Fra i titoli fuori concorso protagonisti di Lovers 2020: Future Drei (Germania 2020) di
Farad Shariat vincitore del Teddy Award per il miglior lungometraggio a Berlino
2020. Un debutto semi-biografico in cui vengono raccontati con sensibilità tre
diversi riflessi dell’immigrazione in Germania. In bilico tra il sentirsi stranieri e il
permesso di potersi costruire una vita, mostra come anche la seconda
generazione di immigrati sia ancora in movimento verso l’appartenenza alla
società tedesca.
A chiudere il festival invece il film  Douze Points di Daniel Syrkin (Israele/Francia
2019): una pellicola in equilibrio fra la commedia, il thriller e il film satirico che narra
una relazione unica tra due giovani musulmani durante il concorso di canzoni più
color arcobaleno che si possa immaginare. Il protagonista è TJ, un orgoglioso
cantante musulmano gay che realizza il suo sogno di rappresentare la Francia nel
più grande concorso musicale d’Europa.

Lovers  ha tre  sezioni competitive: All The Lovers, Concorso Internazionale Lungometraggi; Real Lovers, Concorso Internazionale Documentari e Future Lovers, Concorso Internazionale Cortometraggi.
Da quest’anno al premio speciale Young Lovers e al premio dedicato a Giò Stajano una delle figure più importanti e significative della cultura LGBTQI italiana, si aggiunge il premio Torino Pride che verrà assegnato al film in concorso e fuori concorso giudicato più efficace nell’affrontare i temi dell’attivismo e/o dell’autodeterminazione.

Vladimir Luxuria, insieme allo staff di selezione, ha lavorato a un’edizione “combattente” e “resiliente”. Molti i temi – cari alla comunità LGBTQI e ai suoi alleati – affrontati dalle pellicole in concorso, fra cui: famiglia, amore e separazione, omofobia e transfobia, immigrazione e inclusione e lotta alla discriminazione.

Lovers 2020

Il Lovers Film Festival dal 2005 è integrato nel Museo Nazionale del Cinema di Torino: “Siamo contenti che questa edizione del Lovers Film Festival, anche se spostata di qualche mese, possa contare su importanti presenze del mondo dello spettacolo, sensibili non solo alle tematiche del festival ma anche desiderosi di dare una mano ad un settore che è in grande difficoltà – dichiarano Enzo Ghigo e Domenico De Gaetano, rispettivamente presidente e direttore del Museo Nazionale del Cinema – Un ringraziamento particolare a Vladimir Luxuria e alla sua squadra per la determinazione con cui hanno affrontato questa nuova edizione. Determinazione, professionalità e creatività”.
Il Lovers Film Festival dal 2005 si svolge con il contributo del MiBACT, della Regione
Piemonte e del Comune di Torino.
L’iniziativa fa parte di ‘Torino Città del Cinema 2020. Un progetto di Città di Torino,
Museo Nazionale del Cinema e Film Commission Torino Piemonte, con il sostegno
di Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, in collaborazione con
Regione Piemonte, Fondazione per la Cultura Torino.
www.torinocittadelcinema2020.it

INFORMAZIONI UTILI
PROIEZIONI
Cinema Massimo – MNC
Via Verdi, 18 – 10124 Torino
Tel.: +39 011 8138 574
Tutti i film sono in lingua originale con sottotitoli. L’accesso alle proiezioni dei film
ancora privi di visto della censura non è consentito ai minori di 18 anni.
TARIFFE BIGLIETTI E ABBONAMENTI
Biglietto Unico: € 5
Biglietto serata di chiusura: € 8
ONLINE ACQUISTO BIGLIETTI
Scorrendo il programma pubblicato online su www.loversff.com è visibile a fianco dei titoli un’icona, e cliccandola si viene automaticamente reindirizzati al sito che gestisce la prevendita dei biglietti. Effettuato l’acquisto, lo spettatore riceverà via posta elettronica un documento digitale e/o stampabile col quale potrà accedere
direttamente in sala.
ACCESSO IN SALA
Sarà possibile accedere alle proiezioni e agli eventi in Sala esclusivamente tramite il
possesso dei biglietti acquistati in prevendita online. Non saranno operative le Casse
interne del Cinema Massimo.
I posti, con assegnazione libera, saranno distribuiti nelle Sale nel rispetto delle norme
di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, garantendo il distanziamento sociale. E’ fatto obbligo agli spettatori di mantenere il proprio posto e indossare le mascherine durante l’intera durata delle proiezioni.

 




Condividi!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.