A Carmagnola corona in piazza Sant’Agostino domenica 8 novembre per la festa delle Forze Armate e Giorno dell’Unità Nazionale

piazza sant'agostino 4 novembre

Il 4 novembre quest’anno sarà celebrato in modo sobrio, anche a Carmagnola. “La Festa delle Forze Armate e Giorno dell’Unità Nazionale – spiegano dal Comune – , che ricorre nel giorno del termine del primo conflitto mondiale, si dovrà tenere necessariamente in una forma più contenuta a causa delle restrizioni resesi necessarie a causa dell’emergenza epidemiologica in corso. La Prefettura ha inoltre invitato le Amministrazioni a contenere il numero dei partecipanti e ad evitare assembramenti, nel rispetto delle disposizioni impartite dal DPCM 25 ottobre2020″.
Per questi motivi, la breve cerimonia si terrà domenica 8 novembre, alle ore 10.30 in piazza Sant’Agostino, alla presenza delle Autorità civili e di una ristretta rappresentanza delle associazioni d’arma, combattentistiche e della Filarmonica. Il programma prevede l’alzabandiera e la sola posa della corona in omaggio ai caduti. Non si terrà alcune locuzione in piazza, al fine di evitare lo stazionamento e l’assembrarsi di persone.
Sul sito del comune di Carmagnola www.comune.carmagnola.to.it sarà reso disponibile il messaggio del Sindaco in occasione della Festa e saranno pubblicate le immagini della cerimonia.
Commenta il sindaco Ivana Gaveglio: “La situazione epidemiologica ci costringe a rinunciare, anche per questo 4 novembre, alla consueta cerimonia pubblica e al coinvolgimento delle scuole e dei giovani nella festività. Negli ultimi anni abbiamo cercato attraverso diverse proposte, di ravvivare il valore di questa giornata coinvolgendo le nuove generazioni, affinché la memoria storica non andasse perduta. Quest’anno purtroppo non vi sono le condizioni per celebrare la ricorrenza in presenza ma desideriamo comunque ricordare il ruolo fondamentale delle Forze Armate a servizio della comunità e soprattutto ricordare i caduti della nostra città e del Paese, che con grande sacrificio ci hanno
consegnato in eredità un Paese unito”.

 




 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.