Test rapidi gratuiti e su base volontaria per gli ultrasessantacinquenni malati cronici, in Piemonte dal 21 dicembre al 10 gennaio

tamponi test rapidi

la Regione amplia la fascia di accesso ai tamponi, in particolare ai test rapidi. “Alziamo ulteriormente il livello di tutela per una fascia di persone che in Piemonte è numerosa e potenzialmente a rischio”, hanno spiegato  gli assessori alla Sanità e alla Ricerca Covid, Luigi Genesio Icardi e Matteo Marnati annunciando che da lunedì 21 dicembre e fino al 10 gennaio i piemontesi ultra 65enni affetti da alcune patologie croniche (obesità, ipertensione, diabete, malattie cardiovascolari, patologie neoplastiche) potranno sottoporsi su base volontaria e gratuitamente ai test rapidi  per il Covid-19.

“Abbiamo previsto di utilizzare la piattaforma Covid, che si è rivelata uno strumento particolarmente utile nella gestione dell’emergenza sia nella prima che nella seconda fase”, sottolineano gli Assessori.

La decisione della Regione, in accordo con gli Ordini dei provinciali dei medici e con le organizzazioni sindacali dei medici di medicina generale,  ha l’obiettivo di ampliare i criteri per l’accesso ai tamponi antigenici naso-faringei includendo altre categorie di persone asintomatiche ma potenzialmente fragili e quindi statisticamente più esposte alla malattia. “Si offre quindi uno strumento di maggiore tutela per la salute pubblica – specificano dalla Regione Piemonte – , anche ai fini del benessere psicologico e sociale in un periodo in cui aumenta il rischio potenziale di contagi”.




 

Condividi questo articolo

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.