Il Piemonte torna in zona arancione da lunedì 1 marzo

piemonte arancione

Il Piemonte torna da giallo ad  arancione, l’ufficialità della notizia è arrivata ieri, venerdì 26 febbraio, quando l ministro Roberto Speranza ha comunicato al presidente Alberto Cirio che, in base ai dati del Report settimanale validato dal CTS e dal Ministero della Salute, il Piemonte da lunedì 1 marzo passerà in zona arancione.

A determinare il cambio di colore della regione  l’indice Rt (che misura  quante persone possono essere contagiate da una sola persona in media e in un certo periodo di tempo) che è cresciuto e si attesta sopra l’1 e la pressione ospedaliera che sta aumentando.




 

“Ci viene chiesto purtroppo un nuovo sforzo (QUI LE REGOLE DELLA ZONA ARANCIONE), e so che è un sacrificio grandeha commentato il presidente Cirio – Al nuovo Governo abbiamo sollecitato che i ristori per le attività costrette a fermarsi siano immediati. È fondamentale”.

Da oggi, inoltre, sabato 27 febbraio, alle ore 18 Craveggia, Villette, Toceno, Malesco, Santa Maria Maggiore e Druogno, in Val Vigezzo nel VCO, entrano in zona rossa come Re, in zona rossa già dal 20 febbraio per un focolaio da variante inglese. Nonostante le misure restrittive aggiuntive, nell’area si rileva ancora un tasso di incidenza molto elevato e doppio rispetto a quello medio delle tre settimane precedenti. Entra in zona roosa anche a Cavour, in provincia di Torino, a causa di un sospetto focolaio da variante su cui sono in corso ulteriori approfondimenti.

Le nuove misure saranno in vigore fino al 5 marzo.

Condividi questo articolo

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.