Le Conferenze del Professore: Dopo Kafka, il neo-espressionismo mitteleuropeo. Hrabal, Kundera, Kristof & Co

conferenze del professore

Esiste uno scrittore più controverso di Kafka? Ne esiste uno più frainteso, più misconosciuto, più idolatrato, più disprezzato? Ne esiste uno più grande? Magaria Teatro si propone, senza alcuna presunzione, di rispondere con questa nuova conferenza-reading ad alcune di queste domande, cercando di immergersi nel tessuto vertiginoso della prosa kafkiana, per poi cercare nel firmamento letterario europeo un “impossibile” erede. Forse nei praghesi Bohumil Hrabal o Milan Kundera o nell’ungherese Agota Kristof. L’appuntamento con le Conferenze del Professore è giovedì 18 novembre, ore17.30, alla Biblioteca Arduino di Moncalieri (via Cavour 31; ingresso libero fino ad esaurimento posti e diretta dalla pagina Facebook @bibliomonc);  protagonisti Fabrizio Nocilla, Sebastiano Cenedese e Simona Girodo)

Tutta la cultura europea dagli anni Trenta in poi, deve fare i conti, comunque, con Franz Kafka. Emarginando gli stereotipi e le “situazioni kafkiane”, si cercherà di ravvedere nell’orizzonte letterario un baluginio di senso, un frammento di consapevolezza, capace di definire o illustrare o addirittura migliorare il nostro tempo. In un “processo” con molti colpevoli. 

Le prime Conferenze del Professore hanno suscitato un forte interesse nel pubblico, ora continuiamo con questo terzo appuntamento – commenta l’assessore alla Cultura Laura Pompeo – Del resto è una formula di Magaria e in cui abbiamo creduto fin dall’inizio, quando siamo partiti tre anni fa con le prime lezioni-spettacolo in biblioteca”.




Condividi questo articolo

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.