Per non affogare nei debiti – E’ attivo lo  Sportello della Città metropolitana di Torino

debiti

La Città metropolitana di Torino prosegue il suo impegno per supportare i consumatori, le piccole e medie imprese, i commercianti, gli artigiani, i professionisti, gli imprenditori agricoli e gli enti privati non commerciali, nella gestione della crisi da sovraindebitamento. E’ attivo uno Sportello a Torino nella sede di corso Inghilterra 7;  funziona su appuntamento inviando una email a sovraindebitamento@cittametropolitana.torino.it oppure telefonando al numero 011 861.6029 (si possono lasciare i propri dati alla segreteria telefonica).

Il servizio, istituito nell’autunno 2020,  è il frutto della convenzione sottoscritta da Città metropolitana di Torino e Comune di Villastellone, prima amministrazione civica ad avviare l’iniziativa.  Con lo Sportello, gestito dall’Organismo di Composizione della Crisi del Comune di Villastellone “La Rinascita degli Onesti”, si intende fornire alla cittadinanza un luogo accogliente e riservato dove poter illustrare la propria situazione e comprendere quali sono gli strumenti che la Legge n. 3/2012 mette a disposizione per affrontare le gravi situazioni di crisi finanziaria, anche nell’ottica di ridurre il contenzioso giudiziario.

La Legge n. 3/2012, infatti, disciplina l’istituto della composizione della crisi da sovraindebitamento, quale strumento pensato appositamente per i soggetti esclusi dall’ambito di applicazione degli istituti disciplinati dalla legge fallimentare.

Lo Sportello fornisce massima attenzione alla persona, anche quando accoglie il suo Amministratore di sostegno o il suo Tutore, in un’ottica che superi l’approccio burocratico e favorisca, ove possibile, la piena comprensione degli strumenti illustrati, promuovendo la responsabile partecipazione alle procedure previste dalla Legge e orientando l’utenza anche rispetto percorsi di assistenza psicologica e di aiuto da parte dei servizi territoriali.

In questi giorni viene pubblicato sulle testate settimanali locali del territorio e trasmesso sulle emittenti locali anche uno spot per informare i cittadini sullo Sportello.

L’immagine è quella di un uomo che precipita nell’acqua e sembra annegare, annegare nei debiti, appunto. Ma la soluzione – o meglio – un aiuto alla soluzione, può arrivare dalla legge 3/2012 e dallo sportello aperto dalla Città metropolitana, che offre un primo incontro orientativo gratuito con professionisti competenti. Nella seconda parte dello spot l’uomo nuota in una piscina dove anche i rumori rassicurano: non è più solo e potrà affrontare i problemi del sovraindebitamento con maggior serenità.




Condividi questo articolo

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.