Onde gravitazionali ai laboratori Virgo: i ragazzi del Liceo “Bobbio” di Carignano hanno partecipato ad una giornata di studio

onde gravitazionali

I ragazzi delle quinte e quarte del Liceo “Norberto Bobbio” (scientifico e sportivo) in visita ai laboratori Virgo di Càscina (Pisa) hanno partecipato ad una giornata di studio sulle “onde gravitazionali” tenuta dal professor Carlo Nicola Colacino. Nella sua conferenza ha illustrato il suo lavoro che gli ha permesso di rivelare la presenza di onde gravitazionali.

Il codice magico che ogni studioso della gravitazione serba nel cuore è  GW170817. Questo è il nome del  segnale di onda gravitazionale rivelato dall’imponente interferometro di 3 km x 3km  nell’agosto del 2017, dopo anni e anni di attesa. Il progetto italo-francese del sito risale agli anni ’90, ma la certezza che queste increspature del tessuto dello spazio-tempo esistessero era solida da anni: dal lontano 1915, anno del confezionamento della teoria della relatività di Albert Einstein.

Fiore all’occhiello della ricerca scientifica italiana, Virgo ha lavorato in collaborazione con l’analogo statunitense LIGO e prevede miglioramenti negli anni a venire.

Il laboratorio è essenzialmente un interferometro che intercetta le onde gravitazionali e le individua  sfruttando le variazioni di lunghezza dei suoi lunghi bracci:  si parla di  variazioni di un miliardesimo di miliardesimo di metro!

onde gravitazionali

 




 

 

Condividi questo articolo

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.