A Torino in programma un week-end di street art nel quartiere Aurora e al Giardino della Magnolia

street art

Mrfijodor, La Balena (foto di Livio Ninni)

Da venerdì 17 a domenica 19 giugno, una tre giorni  a  Torino dedicata alla street art con il noto urban artist Mrfijodor, alla partecipazione attiva e alla  rigenerazione urbana: il programma  proposto dal Social Community Theatre Centre  prevede il coinvolgimento dei cittadini per la trasformazione culturale e urbana della città,  all’insegna della natura con l’abbellimento e la rigenerazione di via Cottolengo, della musica dal vivo e della rivitalizzazione del quartiere Aurora.

Per il rinnovamento di via Cottolengo i torinesi, in particolare i giovani, sono invitati venerdì 17 giugno dalle 15 alle 19 a partecipare a un street art tour in compagnia di Mrfijodor, pseudonimo di Fijodor BenzoNel corso della camminata, che partirà dal Giardino della Magnolia  (via Cottolengo 24) fino a raggiungere il Parco Dora, l’artista racconterà come è nata la street art, quali sono le tecniche utilizzate, come gli street artists si approcciano al lavoro. Insieme a Mrfijodor si scopriranno anche le opere a tema ambientale realizzate dall’artista sulle facciate di molti palazzi dei quartieri multietnici di Torino.

Sabato 18 e domenica 19, sempre dalle 15 alle 19 al Giardino della Magnolia di via Cottolengo 24, Mrfijodor tiene un workshop, in collaborazione con gli architetti di FW Studio, pensato per ideare disegni di fiori coloratissimi e rigogliose piante e foglie da dipingere sui paletti del tratto di via Cottolengo, oggi grigio e fatiscente, che porta al giardino dell’Ufficio per la Pastorale Migranti dell’Arcidiocesi di Torino e dell’associazione Camminare insieme all’interno del complesso Opera Barolo, e che presto verrà aperto al pubblico con un’inaugurazione ufficiale e una grande parata nelle vie del quartiere.

street art

Mrfijodor, La Balena,  dettaglio(foto di Livio Ninni)

Mrfijodor, noto per avere realizzato diversi murales, fra i quali la balena di corso Regina Margherita a Porta Palazzo, opera realizzata nell’ambito del progetto Toward di Lavazza, accompagnerà i cittadini nella realizzazione di un “giardino urbano” e al termine del workshop saranno proprio i partecipanti a decorare i paletti verdi della trafficata via sul confine con Porta Palazzo. Via Cottolengo sarà così trasformata in un percorso colorato che segna idealmente l’accesso al Giardino della Magnolia.

street art

Mrfijodor, Omino Tauro, Parco Dora 2015 (foto di  El Euro)

Domenica 19 “Week end Street Art” si conclude sempre al Giardino della Magnolia con una grande festa e aperitivo sulle note del musicista ivoriano Doumbia Saka e del suo gruppo di percussioni, ultimo appuntamento dei quattro “Aperitivi con artista” curati da SCT Centre. Doumbia Saka, insieme a Cyrille Oulane e Pele Lamousa, ci porteranno in Costa d’Avorio con il suono della Kora ed i canti africani.  Dopo l’aperitivo ci si potrà scaternare sui ritmi delle percussioni.

Doumbia Saka è un mediatore interculturale. Nato in Costa d’Avorio, ha viaggiato attraverso l’Africa e il Mediterraneo, fino ad arrivare in Italia. Grazie alla sua decennale esperienza in ambito teatrale e musicale, propone un percorso attraverso le storie, i suoni e la cultura africana. Di recente ha preso parte a Tone, progetto Erasmus+ di cui è partner SCT, rivolto a persone con background migratorio ed esperienze artistiche con l’obiettivo di promuovere l’accesso al mondo del lavoro.

Un week-end di street art è a  cura di SCT Social Community Theatre Centre / Teatro Popolare Europeo, centro di innovazione e ricerca sul Teatro Sociale e di Comunità dell’Università di Torino.

SCT Centre, che ha sede nel Distretto Barolo, con l’evento “Week end di street art”, realizzato nell’ambito del progetto di rigenerazione urbana “I Giardini di Aurora” e vincitore dell’avviso pubblico “Creative Living Lab – 3 edizione” promosso dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura, si propone, coinvolgendo la cittadinanza in azioni ed eventi artistici e creativi, non solo di contribuire alla riqualificazione del quartiere torinese Aurora ma anche di rinnovare il senso di comunità e lo spirito partecipativo, soprattutto dopo gli anni difficili di pandemia in cui le distanze sociali si sono acuite.  SCT Centre, all’interno di Distretto Barolo, gestisce anche Spazio BAC, primo centro di prossimità dedicato al welfare culturale in Italia, che offre ai cittadini di Aurora e della città, in particolare svantaggiati e/o fragili, attività e spazi di partecipazione culturali gratuiti per la salute, la coesione sociale e la formazione (life skills), con la volontà di integrarsi in modo coordinato e specifico con le risposte dei servizi pubblici e del terzo settore ai bisogni del quartiere.

I partner dell’iniziativasono: Opera Barolo, Mediterraneo Società Cooperativa Sociale Onlus, Associazione Generazioni Migranti, Ufficio per la Pastorale dei Migranti – Arcidiocesi di Torino, Accademia Albertina di Belle Arti di Torino e Slow Cinema. Con la partecipazione di FW Studio e Mrfijodor.

Tutti gli appuntamenti si tengono al Giardino della Magnolia in via Cottolengo 24 all’interno del Distretto Sociale Barolo – quartiere Aurora di Torino. La partecipazione è gratuita e si può partecipare anche solo ad una giornata. Informazioni:  galassi@socialcommunitytheatre.com

 




Condividi questo articolo

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.