VINOVO – Castello della Rovere aperto l’ultima domenica di ogni mese, fino a settembre. Affreschi cinquecenteschi e altre meraviglie

Lungo i fiumi, nelle pianure e sulle colline del territorio della provincia di Torino ventitré castelli e dimore storiche accolgono, tutte le ultime domeniche del mese fino a settembre, i visitatori con le torri, i giardini ed i fossati medievali ma anche con l’ospitalità di bellissime residenze di campagna della nobiltà sabauda.

Sono i “Castelli e le dimore storiche fuori Torino” promossi dal circuito di Turismo Torino e Provincia. Tra questi, anche il Castello della Rovere di Vinovo (piazza Rey ), che sarà aperto domenica 24 giugno, domenica 29 luglio, domenica 26 agosto e domenica 30 settembre (dalle ore 15 alle 19 visite guidate ogni ora; ultimo ingresso ore 18).



Il Castello viene progettato e successivamente edificato grazie al Cardinale Domenico Della Rovere alle fine del 1400 e rappresenta un raro esempio di architettura rinascimentale del Piemonte.
Di rilievo lo splendido chiostro datato 1513/1515 con le decorazioni in cotto e gli affreschi cinquecenteschi attribuiti alla scuola del Pinturicchio recentemente scoperti.
A partire dal 1776 diviene sede della Real Manifattura di Porcellane fortemente voluta da Vittorio Amedeo III di Savoia.
Il maniero è corollato da un vasto parco impreziosito da un laghetto artificiale e dalla statua beneaugurale della Seminatrice.

Per informazioni: tel. 011.9620413 – manifestazioni@comune.vinovo.to.it; www.comune.vinovo.to.it

Alcuni degli altri castelli da visitare nei dintorni, per ammirare l’architettura e scoprirne le storie dall’eco leggendaria, gli intrighi e le passioni conservate all’interno delle loro antiche mura:  Castello di Moncalieri, Castello di Pralormo, Castello Cavour di Santena (nella foto) , Castello Romagnano di Virle, Castello di Piobesi Torinese.
Presso alcune dimore inoltre si potranno degustare i vini della provincia di Torino.
Elenco completo e ulteriori informazioni: https://www.turismotorino.org/it

 

Condividi!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.