Truch e branca e altre misure piemontesi – CASSETTI CARIGNANESI SETTEMBRE

Truch e branca e altre misure piemontesi

CASSETTI CARIGNANESI SETTEMBRE

Truch e branca e altre misure piemontesi

Frugando nel suo piccolo archivio Francesca Baretta (classe 1926) ha trovato e ci ha trasmesso una tabella con testo in piemontese relativa a misure piemontesi, grossolane da usare sempre, senza problemi di coscienza (“mesure piemontèise grossere da dovré sèmpr sensa scrupoj ‘d cossiensa”. Eccole, dal “mezzo dito” in su.
Mes dil (cm 1); un travers dil (cm 1,5); un dil (cm 2); doi dil (cm 4); tre dil (cm 6); quat o quatr dil (cm 8); un pugn (cm 12); un gucion (cm 15); na branca (cm 23); na bela branca (cm 27); doe branche (cm 46); na brassà (cm 150); na pèrcia o pertia (cm 250); un trabuc (cm 300); na preus (cm 2000); un tir dë s-ciòp (cm 5000); truch e branca (cm sensa fin fin che ‘t veuli).
Marilena Cavallero ha ripreso il documento della signora Baretta con traduzione e commento: «“Dil” sta per dito, “travers dil” per dito di traverso; “pugn” per pugno; “gucion” per grosso ago o barra; “branca” per spanna; “brassà” per bracciata o materiale che si può trasportare con una bracciata; “pèrcia o pertia” per pertica; “trabuc” per trabucco (antica misura); “preus” per striscia di terra tra due solchi; “tir dë s-sciòp” per tiro di schioppo, fucile; “truch e branca” alla lettera per bocciata e spanna ma nel dire comune per all’incirca. Aggiungiamo infine la misura agraria “giornata” pari a mq 3810 e 100 tavole. L’archivio prezioso di Francesca sta nella sua memoria e nei tanti ricordi che ancora la legano a Carignano».




RUBRICA CASSETTI CARIGNANESI

Scrivete a redazione@ierioggidomani.it

Condividi!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.