Interventi per 29 milioni di euro: il Comune di Carmagnola presenta otto progetti per il Recovery Plan

recovery plan progetti

Dalla tangenziale al recupero di edifici comunali di valore storico, dalla riqualificazione energetica al restauro dell’ex complesso monastico di Sant’Agostino, e poi scuole, strade, piste ciclabili: sono otto i progetti, per un ammontare complessivo di 29 milioni, che il Comune di Carmagnola ha presentato per il Recovery Plan. 

Il sindaco, vana Gaveglio commenta: “Abbiamo presentato alla Regione una serie di progetti che riteniamo fondamentale portare avanti per sottolineare l’attenzione per gli edifici scolastici, riqualificare il patrimonio storico del territorio, nonché per la viabilità e la mobilità dolce. E’ importante riuscire ad accedere ai finanziamenti del Recovery Plan e ai fondi europei previsti nell’arco del periodo 2021 -2027 perché costituiscono un’occasione irrinunciabile per rilanciare l’economia dopo questi anni di crisi forte, anche a causa della pandemia”.

La Regione Piemonte ha promosso un incontro, il 18 marzo scorso,  inerente la Consultazione del partenariato per la programmazione europea 2021-2027 e per il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza – PNRR in Piemonte. L’Amministrazione comunale di Carmagnola ha colto l’invito del governatore Alberto Cirio, che ha sollecitato gli enti locali a collaborare con la Regione Piemonte per consentire una corretta programmazione della gestione dei fondi del Recovery Plan e dei fondi europei che porteranno da qui al 2027 investimenti per circa 10 miliardi di euro in Piemonte.

“La collaborazione dei Comuni in questa fase di programmazione – sottolineano dal Comune –  è ritenuta fondamentale perché, come ha asserito il Governatore Cirio, questi importanti investimenti “non vanno sprecati, ma vanno spesi bene per rimettere benzina nel motore del Piemonte. Il Comune di Carmagnola, in pochi giorni ha predisposto, nel rispetto delle linee guida ministeriali, otto schede di proposta progettuale inerenti i diversi cluster o ambiti indicati, per un ammontare complessivo di investimenti pari a  28.926.804,83. Le schede sono state trasmesse alla Regione entro il termine previsto del 20 marzo”.

Le schede progetto riguardano nello specifico le seguenti opere, ritenute fondamentali per il rilancio economico del territorio: realizzazione della tangenziale di Carmagnola, lotti funzionali n. 2 e 3  (investimento di 17.907.554,83 euro);  restauro e rifunzionalizzazione dell’ex complesso monastico di Sant’Agostino (investimento previsto 3.900.000 euro); realizzazione della nuova scuola elementare di San Michele in bioedilizia a energia quasi zero  (investimento previsto  4.000.000 euro); restauro ambientale di via De Gasperi – Un bosco per Carmagnola (investimento previsto  679.250 euro); risanamento e la riqualificazione energetica dell’edificio scolastico del terzo comprensivo (investimento previsto 710.000 euro); interventi di attuazione dello schema locale di PUMS: pista ciclabile in frazione Bossola e implementazione del bike sharing cittadino (investimento previsto 330.000 euro);  recupero, risanamento e riqualificazione energetica degli edifici comunali di valore storico; nel dettaglio: palazzo comunale: recupero torre circolare con piede a scarpa del secolo XV, con destinazione punto di accoglienza turistica; Antichi Bastioni sec XIII: riqualificazione salone e risanamento delle coperture; Biblioteca Civica, sec XV: interventi di consolidamento e messa a norma (investimento previsto 900.000 euro); consolidamento e allargamento di via Palazzotto  (investimento previsto 500.000 euro).

 




 

 

Condividi questo articolo

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.