POSTA DI MAGGIO – I nostri lettori ci scrivono

Posta di maggio

Posta di maggio. Le lettere pubblicate su IERI OGGI DOMANI, versione stampa.

 

Il 5 per mille
all’associazione
Progetto Cultura e Turismo
Carignano

Lo scorso anno, l’Organizzazione di Volontariato Progetto Cultura e Turismo Carignano ha ottenuto dal Ministero delle Finanze 815,07 euro come destinazione del Cinque Per Mille. Una cifra utilissima per sostenere progetti di promozione turistica e culturale nel Territorio compreso tra Moncalieri e Carignano. La cifra è stata destinata alla copertura di parte delle spese di cofinanziamento di un grande programm di valorizzazione delle Architetture e dell’Arte barocca tra ‘600 e ‘700 nella pianura a sud di Torino, area dove l’Organizzazione di Volontariato opera da vent’anni. Infatti, la Compagnia di San Paolo ha emesso un bando denominato “Luoghi della Cultura 2019”, con finanziamento del 75% di idee innovative nel campo della Cultura. Progetto Cultura e Turismo ha deciso di partecipare al bando, proprio per consolidare programmi di potenziamento dell’offerta turistica, che potranno portare all’arrivo di numerosi turisti con ricadute positive sull’economia locale.
L’Organizzazione di Volontariato Progetto Cultura e Turismo Carignano è iscritta, anche per il 2019, tra gli Enti che possono ricevere il 5xmille. La quota introitata quest’anno servirà anch’essa a coprire le spese di cofinanziamento. Basterà indicare, nell’apposito spazio della Dichiarazione dei Redditi, il codice fiscale è 94038410018.

Paolo Castagno
ODV Progetto Cultura e Turismo

Pellegrinaggio a Lourdes
con l’Oftal
dall’1 al 7 agosto



Con l’Oftal – Opera Federativa Trasporto Ammalati Lourdes è possibile andare a Lourdes per fare un’esperienza unica, per riscoprire la bellezza di quella fede che, da oltre 160 anni, porta nella città mariana milioni di persone da tutte le parti del mondo. Era l’11 febbraio 1858 quando in questo piccolo paese della Francia meridionale, nella valle del Gave, a ridosso dei Pirenei, avvenne quel prodigioso evento. “Io sono l’Immacolata Concezione”: così, alla Grotta di Massabielle, la Vergine Maria si è presentata alla giovane Bernadette Soubirous.
La “Bella Signora vestita di bianco”, come ella la definì, è apparsa per 18 volte, parlando poco ma insegnando tanto. Il messaggio evangelico, infatti, è chiaro e semplice, valido in ogni tempo e per ogni persona: “Dio ci ama così come siamo”.
Maria è apparsa in una Grotta sporca e oscura, chiamata “Grotta dei maiali”, per dirci che Dio viene a raggiungerci ovunque noi siamo e ha scelto di parlare proprio a una ragazzina senza cultura, perché tutti potessero comprendere.
Il tema pastorale di Lourdes per l’anno 2019: “Beati voi poveri, perché vostro è il regno di Dio” (Luca 6, 20) ha come sottotitolo le parole della Vergine a Bernadette: “Non le prometto di renderla felice in questo mondo, ma nell’altro”. Essere poveri non è piacevole, tutti i poveri sono di questa opinione. Ed è vero, a nessuno piace essere povero! Bernadette, questa umile pastorella quattordicenne, provata da una malattia cronica, figlia di un mugnaio caduto in miseria, che ha conosciuto personalmente o indirettamente tutti i tipi di povertà, fisica, materiale, intellettuale, sociale, che ha incontrato incomprensione, disprezzo e derisione, ci aiuti a comprendere, accogliere e vivere pienamente il tema proposto dal Santuario, nella semplicità e nella preghiera.
La bellezza di Lourdes è proprio questa: la semplicità della preghiera che diventa un’esigenza di comunione fraterna. La fede che si fa miracolo. Un luogo dove tutte le diversità sono abbattute, dove abbandonarsi allo sguardo amorevole della Madonna, dove cercare conforto, avere speranza, ringraziare, ridere, piangere, dove sperare nel miracolo fisico e dello spirito diventa il vero motivo del nostro peregrinare!
Il gruppo Oftal “Bra-Lombriasco” propone anche quest’anno il pellegrinaggio a Lourdes che si svolgerà dal 1 al 7 agosto (viaggio in bus G.T.) e in aereo (aeroporto di Levaldigi) dal 2 al 6 agosto. Adesioni entro il 30 giugno 2019.
Interessanti agevolazioni economiche rivolte ai giovani, ai giovanissimi e a famiglie con bambini! Chi volesse avere informazioni per partecipare al pellegrinaggio può scrivere agli indirizzi e-mail bralombriasco@oftal.org – segreteria-bralombriasco@oftal.org o contattare i numeri 339.7499575 – 333.7980112, oppure recarsi presso la sede Oftal in piazza Caduti Libertà 7/B a Racconigi.
Per la zona del carmagnolese, nei mesi di maggio e giugno, è possibile recarsi il mercoledì dalle ore 16 alle ore 18 presso la chiesa Beata Enrichetta Dominici di Carmagnola in via Novara 102.
A chi si iscriverà entro il 31 maggio uno sconto speciale di 20 euro.

Per l’Oftal
Angelo Barberis

 

“Voci dolci”
a Carignano

Nella nostra bella cittadina, da qualche mese, ha preso vita il Piccolo Coro dell’Istituto Comprensivo di Carignano “Voci dolci”.
Nato a partire da un progetto scolastico che coinvolgeva le sezioni E, G e H della scuola dell’infanzia e la classe Seconda C della scuola primaria, ora vanta un centinaio di voci tra cui gran parte degli alunni coinvolti nel progetto iniziale e i fratellini e le sorelline di alcuni di essi.
Il coro è regolarmente iscritto all’ACP (associazione cori piemontesi) che a sua volta è membro della Federazione Nazionale Associazioni Regionali Corali (FENIARCO): rappresentante della coralità  italiana nel mondo.
I piccoli cantori hanno già una loro bella divisa sulla quale compare il logo del Coro, appositamente creato dalla grafica Adele D’Oria. A dirigere le voci dei bimbi c’è il maestro Valerio Sinti.
Acccompagnano i bambini i musicisti Simone Ferrero (tastiera), Paola Paladini (flauto traverso), Flavio Griffone (chitarra basso), Ivan Buratto e Stefano Griffone (batteria).
Il Piccolo Coro, che vanta nel suo repertorio anche brani di musica sacra e si presenterà alla comunità cristiana, durante la messa in Parrocchia, giovedì 6 giugno si esibirà al l teatro Cantoregi di Carignano, dove saranno invitate le autorità locali e tutti i cittadini curiosi di conoscere questo bel progetto.
La sera successiva, i piccoli cantori, su invito del maestro Ettore Galvani (presidente dell’ACP), parteciperanno all’anteprima del Festival delle Corali, che si terrà alle ore 21 in piazza San Giovanni. In questa occasione i bimbi saranno accompagnati dalla corale Sequere Me e dall’organista Silvano Sinti.
Durante questi impegni non mancherà la collaborazione di alcuni genitori dei bimbi, che si sono resi disponibili a dare una mano sia per gli allestimenti che per gli aiuti logistici.

Se qualche bimbo o bimba della scuola dell’infanzia o della scuola primaria, avesse il piacere di entrare a far parte del Piccolo Coro potrà contattare direttamente il maestro Valerio Sinti al numero 339 284 8101.

Stefania Falcone

Paella, allegria
e tanta solidarietà
per i “ragazzi speciali”
delll’associazione
I Talenti
del Futuro

Grandissimo successo ha riscosso venerdì 5 aprile a “Serata Paella”, organizzata dall’Associazione Onlus I Talenti del Futuro di Carmagnola, associazione per bambini e ragazzi con disabilità.
Più di 150 persone hanno preso parte all’evento, dimostrando una grande solidarietà. A chi arrivava nel salone dell’Oratorio Beata Enrichetta adibito a ristorante, si presentava uno scenario grandioso: due enormi padelle colme di coloratissimi frutti di mare facevano bella mostra di sè e un profumino invitante stuzzicava l’olfatto.
In un clima di grande serenità e allegria, i genitori dei “ragazzi speciali” si sono improvvisati camerieri, e senza risparmiarsi hanno servito i commensali con destrezza e abilità.
La serata si è conclusa con una grande scatolata, esauritasi in un batter d’occhio.
Tutto ciò è stato reso possibile dalla generosità di moltissime persone, in primis il signor Jonathan, proprietario della Pescheria Lo Scoglio, che ha offerto la paella e ha cucinato in maniera eccellente.
Si ringraziano inoltre le macellerie di Carmagnola Mario Burzio, Elio Bertero, Chicco, Titti e Sonia; le pasticcerie di Carmagnola Di Claudio, Molineris e di Borgo San Bernardo; la panetteria Nazionale di Antonella e Gianni; pizzeria Lo Sbrodolone; grissinificio Vecchio Mulino; i commercianti di Carmagnola; le cantine Bongiovanni di Calosso; i commercianti di Carignano cartoleria Cartomodulistica, oggettistica Giacobina, pizzeria Il Solito Posto, pasticceria Il Dolce Vizio; il negozio sportivo Polisport di Moncalieri; il vivaio Gardeland di Pino Torinese; la Cantina Gilli di Castelnuovo Don Bosco. Infine, tutti coloro che hanno acquistato le uova di Pasqua provenienti dalla ditta artigianale Oxicoa di Druento.
Il ricavato della serata verrà utilizzato per sostenere i progetti per i “ragazzi speciali” dell’associazione.
Il presidente Giusy Scquizzato a nome di tutta l’asociazione, ringrazia davvero di cuore a sponsorizzatori e partecipanti.
Alla prossima!

Associazione I Talenti del Futuro
Carmagnola

Insieme
per la Memoria,
iniziativa
di successo
sul territorio

Si sono concluse le attività previste dal progetto PieMEMOnte – Insieme per la memoria “Misura la tua memoria come misuri la tua pressione”. Il progetto, avviato a gennaio e finanziato dalla Regione Piemonte, era volto a prevenire il deterioramento cognitivo e ad affrontare i fattori di rischio dovuti all’invecchiamento.
Sul nostro territorio l’iniziativa si è potuta realizzare grazie alla collaborazione prestata dalle farmacie Amedei, Appendino, Borgo Vecchio e Comunale che hanno messo a disposizione dei partecipanti personale e attrezzature per la misurazione della pressione e per il controllo della glicemia e del colesterolo. Il progetto prevedeva inoltre, in uno spazio riservato, un colloquio con una psicologa per valutare mediante semplici test la “vivacità“ della memoria.
Il numero massimo previsto dal progetto (120 persone), grazie alla collaborazione di tutti partner, è stato ampiamente superato e le richieste di replicare tale intervento sono state numerose.
Durante queste giornate i Volontari AMA – Associazione Malati Alzheimer hanno illustrato le diverse iniziative che l’Associazione realizza sul territorio cittadino e particolare interesse è stato suscitato dai gruppi di prevenzione per il mantenimento della memoria curati dalle psicoterapeute. Molti ne hanno auspicato la riedizione temporaneamente sospesa.
L’Associazione, che può contare solo su donazioni e liberalità, è impegnata a garantire con fondi propri e per due giorni alla settimana la palestra cognitiva rivolta a persone a cui il medico o il geriatra abbiano riscontrato un deficit cognitivo. Le attività di prevenzione pertanto possono essere avviate esclusivamente in presenza dei fondi necessari.
A tal fine si segnala che è possibile sostenere l’Associazione AMA Carmagnola mediante donazioni con versamenti presso sul conto corrente BCC di Carmagnola IBAN IT 23K0883330800000100109715 (detraibili ai fini fiscali)
oppure, in occasione della denuncia dei redditi, destinando il 5/000 al CF 90021350013.
Si ringraziano tutti coloro che hanno aderito al progetto e quanti vorranno sostenere l’Associazione AMA Carmagnola.
Si ricorda infine il prossimo appuntamento con il Caffè Alzheimer per sabato 18 maggio, ore 15-17, presso il salone parrocchiale Iconà (corso Sacchirone 9), dove saranno presenti i geriatri dell’Asl TO5 Diego Persico e Livia Fiorio che illustreranno le scelte terapeutiche effettuate dai geriatri a favore dei pazienti affetti da demenze e malattie di Alzheimer.

Associazione AMA
Carmagnola

 

Incendio di Notre Dame,
a pensar male…

L’incendio di Ntotre Dame mi ha colpito molto e, siccome sono un malpensante, mi sono subito venuti in mente gli attentati a Chiarlie Hebdo, il Bataclan e Nizza ed ho pensato anche: siamo all’inizio della settimana Santa; Nôtre Dame (per la Cristianità) è seconda solo a San Pietro; ci sono lavori in corso per cui è facile introdursi eludendo i controlli; le fiamme si sono sviluppate e propagate in modo molto veloce, cosa che fa molto pensare in ordine a/ai punto/i d’innesco.
Tutti sappiamo quanto si tribola ad accendere un barbecue od il caminetto mentre lì, pare, si è acceso Tutto come un cerino.
Allora mi chiedo: unico punto d’innesco, ad esempio un cortocircuito, può scatenare un simile incendio e propagarlo con tanta virulenza? Basta la mancanza di una rivendicazione pubblica per escludere un attentato? Se si scoprisse, e venisse divulgato, che si tratta di un attentato che figura ci farebbero i servizi di sicurezza?
Io non ho risposte ma questi elementi mi lasciano perplesso.
Lettera firmata
Una voce dall’Istituto
Faccio-Frichieri di Carignano
Che mese pieno di avvenimenti, graditi e meno, quello di aprile! Tante festività con pochi giorni di pausa tra l’una e l’altra e tutto ciò ti scombussola un pò. I bimbi sono in vacanza da scuola ma per noi anziani è diverso. Per chi ha parenti che vengono in visita le giornate sono piene e gioiose, alcuni sono ospiti dei propri cari e i refettori sono semivuoti. Ma chi, come me, è pressoché solo, gira per i corridoi vuoti e ogni tanto la noia aumenta. L’unico vantaggio sono stati i pasti degni di un ristorante!
Le festività religiose sono molto seguite, specialmente se sono officiate dal vescovo Piergiorgio Micchiardi e cantate dal coro. Tutti partecipano con fervore e non viene in mente di guardare l’orologio: Don Micchiardi ha un modo pacato di parlare che ti rende partecipe e coinvolto. Ma le feste civili, seguite solo in televisione, sono una sofferenza: i battibecchi dei ministri ti fanno venire voglia di spegnere la TV, pensano solo a tenersi strette le poltrone mandando la cara Italia allo sfacelo.
Penso ai giovani che, dopo aver studiato tanto per trovare un posto di lavoro, devono lavorare sottopagati o addirittura espatriare; così i migliori cervelli se li godono gli altri stati. Non è che perché siamo nella casa di riposo non vediamo le cose, anzi, se la nostra testa è ancora lucida, è una sofferenza perché noi abbiamo già fatto la nostra parte ma, in certi momenti, vorresti poter tornare indietro nel tempo per far sentire il tuo parere. Ma purtroppo non è possibile e quindi continui a tenerti la rabbia dentro. Poveri giovani, cosa si troveranno ad affrontare! Noi cerchiamo di passare il tempo al meglio e pregare il buon Dio affinché metta un po’ di sale in zucca a chi ci dovrebbe governare e li renda un po’ più modesti.
Arrivederci alla prossima e perdonate lo sfogo, dovuto alla solitudine e al mio cervello che a 87 anni compiuti vuole ancora continuare a funzionare.

Lidia Dettoni

Inviate le vostre lettere con nome, cognome, recapito telefonico e firma a ierioggidomani17@gmail.com I testi anonimi non vengono presi in considerazione.

Condividi!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.