UNA CAFFE’ A… LAS VEGAS (prima parte) – Con Alessia Respighi

Las Vegas

#torneremoaviaggiare
Un caffè a… LAS VEGAS

con Alessia Respighi (Ingirula Viaggi)

Prima parte

La tua prima immagine di Las Vegas? Le luci della Strip. Io consiglio sempre di arrivarci di sera, quando lo spettacolo a cielo aperto è al culmine, e di conseguenza la Sin City vi accoglie con milioni di luci al neon infinite, ipnotiche, accecanti. Pura energia, un sovraccarico sensoriale.
Che cos’è la Strip? E’ il cuore pulsante di Las Vegas, lungo 7 km (sì sì, 7 km, avete letto bene), dove si concentrano tutte le strutture alberghiere (e gli annessi casinò) più iconic e più tematizzate, dove tutto è (quasi) permesso (ciò che accade a Vegas rimane a Vegas, bellezza) e dove il tempo diventa un concetto elastico. I casinò sono sempre aperti h24, non hanno porte di ingresso, non hanno i cartelli “exit”, non hanno orologi; i drink non si pagano, basta lasciare una mancia alla cameriera (giovane carina avvenente e poco vestita, ma d’altronde…). Tutto è finalizzato a trattenere il giocatore il maggior tempo possibile. Insomma: lasciate ogni speranza o voi che entrate. Ad esempio al Venetian Hotel (e non solo) il soffitto è un vero e proprio cielo blu, con tanto di nuvole, quindi… visto che è sempre giorno, perché lasciare i casinò? Maledettamente finto, ma caspita se altrettanto maledettamente affascinante!
E quindi è davvero tutto finto! Sì! E quindi? In quale altro posto al mondo si può passare la serata godendosi un concerto in un Colosseo, svegliarsi e fare un bagno in una piscina vista Tour Eiffel, ammirare la potenza delle fontane danzanti del Lago di Como, fare un giro in gondola guardando un vulcano eruttare, e sposarsi vestiti da Elvis? E’ tutto finto ? Sì. E’ affascinante? Al cento per cento.
Il Colosseo?! Sì! Il Caesars Palace Hotel ha un vero e proprio Colosseo (e lo hanno chiamato The Colosseum, è un continuo omaggio alla nostra cultura e alla nostra bellezza, e come dar loro torto), dove super artisti, tipo Celinne Dion, giusto per dirne uno, si esibiscono in modo esclusivo, li chiamano residency artists. Quando sono entrata nell’hotel, ho visto alcune foto del 1966, l’anno in cui è stato inaugurato: intorno, solo deserto. E’ proprio vero che gli imprenditori più audaci sono i più visionari. L’hanno chiamato Caesars Palace, senza l’apostrofo tanto caro al british genitivo sassone, per scelta: doveva essere il palazzo DEI Cesari, non il palazzo di Cesare ; voleva comunicare che ogni ospite sarebbe stato trattato come un Cesare. Beh… pensare così, nel 1966… non male.
Utilizzano le copie dei monumenti? Sì! Non sono semplici riproduzioni, vengono utilizzate. E perché no? A noi europei può anche suonare strano, però pensaci: noi abbiamo tantissimi monumenti, ma spesso, come è giusto per carità, “soltanto” visitati, non vissuti. A Vegas il Colosseo è sede di concerti, la piazza San Marco del Venetian Hotel non ha i piccioni e quindi è comodamente fotografabile… e pazienza se i gondolieri cantano “O sole mio” anziché in dialetto veneto!

E se non si gioca al casinò? I casinò, seppure colonna portante di Vegas, sono oggi una piccola parte dello show, fidatevi. Ad esempio, l’ultima volta che sono andata, ho contato almeno tre spettacoli dello strabiliante impero del Cirque du Soleil. Ogni hotel lungo la Strip cerca di attrarci, assieme al nostro portafoglio ovviamente, con spettacoli, sia a pagamento, sia gratuiti. Per me il migliore gratuito rimane sempre quello dell’Hotel Bellagio: dal loro lago di Como, ogni 15 minuti, sgorgano le Dancing Fountains, che letteralmente ballano a ritmo di musica (noi ce le siamo gustate con “Viva Las Vegas”: Elvis come colonna sonora, top).

Allora… Viva Las Vegas?Sì! Vegas è un’oasi di piacere che scintilla nel deserto, che promette emozioni, divertimento, fortuna e … perché no, fama. Lasciatevi andare, e non vi deluderà.

UN CAFFE’ A LAS VEGAS  –  Fine prima parte – continua

La tappa precedente del viaggio: New York

 

INGIRULA VIAGGI, via Valobra 103 e/f – Carmagnola (TO)
tel. 011.9715344
ingirula@inwind.it – www.ingirulaviaggi.biz

 




Condividi!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.