“Sul filo del Po” – L’album del nostro viaggio fino al delta dal 26 al 30 settembre

sul filo del po

SUL FILO DEL PO , 28-30 SETTEMBRE 2020. Partire dal Po per arrivare al Po, dall’inizio (o quasi) alla fine. La meta: il Parco regionale veneto del Delta del Po, in particolare il Giardino botanico litoraneo del Veneto di Porto Caleri a Rosolina (Rovigo) e il Museo regionale della Bonifica a Cà Vendramin. E’ stato un viaggio emozionante quello che, dal 26 al 30 settembre scorso, ci ha portati alla foce e all’Adriatico: davanti a noi l’infinita meraviglia degli orizzonti ad est e dei paesaggi sospesi tra acqua e terra, cielo e mare, dune e canali, natura e storia, modellati dalla mano dell’uomo e dalla forza del vento e delle correnti.
Capitanati dalla formidabile Alessia Respighi di Ingirula Viaggi Carmagnola (www.ingirulaviaggi.biz), che ha reso possibile un sogno dando concretezza a quella che era solo un’idea e un desiderio balenato in primavera (quando tutto sembrava impossibile), ci siamo incamminati lungo la linea del nostro Grande Fiume. Seguendo e risalendo la corrente, abbiamo percorso in pullman (Gio Bus – www.giobus.it) la Pianura Padana, attraversando la Lombardia, l’Emilia Romagna e il Veneto, sostando a Ferrara, a Ravenna, a Cremona per scoprirne o riscoprirne le bellezze, ma ci siamo concessi anche di allontanarci dalle acque del Po per una deviazione in Friuli, attratti dalle suggestioni di Trieste e dall’incanto del Castello di Miramare.
Cinque giorni indimenticabili, condivisi dalla Redazione di Ieri Oggi Domani con i compagni di viaggio, con Alessia e Silvio e con Samuele. E, come souvenir, i pesciolini d’acqua dolce a calamita ideati e realizzati per noi uno per uno da Marina Gili (Ceramica e Terracotta, Oggetti Irresistibili – www.gilimari.jimdofree.com).

LE FOTO DEL VIAGGIO SUL FILO DEL PO

sul filo del po

 




 

Condividi!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.