“SIAMO QUELLO CHE MANGIAMO” LUGLIO AGOSTO – Dieta sotto l’ombrellone

dieta sotto l'ombrellone

Dieta sotto l’ombrellone

Ecco arrivata l’estate, spesso sinonimo di vacanza, relax, gite fuori porta e uscite con gli amici… Siete a dieta e avete paura di rovinare tutto il lavoro fatto? Oppure temete di tornare dalle ferie con quei fatidici 3-4 Kg di troppo? Dopo periodi di stress lavorativo, ansia e corse quotidiane abbiamo tutti bisogno di rilassarci e la dieta intesa come pura restrizione potrebbe non farci passare delle vacanze tranquille. In questi frangenti non è necessario “fare dieta”, ma consiglio di mantenere un’alimentazione sana ed equilibrata, cercando di fare delle scelte che possano gratificare il gusto e lo spirito senza sensi di colpa. La vacanza non deve essere la scusa per un infinito strappo alla regola: sarà un’alimentazione diversa, ma che possa farci stare bene.
Ecco qui qualche piccolo consiglio:
1°: Cercate di fare più movimento. Molti non riescono a fare attività fisica durante l’anno, altri nel periodo delle ferie vedono interrotti gli allenamenti. Approfittatene per fare una corsetta o una lunga passeggiata in spiaggia, se visitate una città cosa c’è di meglio che farlo a piedi? Io adoro camminare tra i vicoli per scoprire scorci che con la metro o bus passano inosservati.
2°: Se siete in albergo o avete all-inclusive limitatevi! Cercate di non esagerare con i carboidrati (pasta, pane, grissini, pizza…), gli zuccheri semplici (dolci vari) e i fritti. Un trucco potrebbe essere quello di iniziare il pasto con della verdura cruda ricca di fibre che vi aiuterà a regolare l’appetito e fare scorta di minerali e vitamine.
3°: Idratarsi è la parola d’ordine dell’estate e non solo… Ricordate di bere acqua durante la giornata e mangiare della frutta fresca. Con il caldo si perdono molti liquidi attraverso la sudorazione e per questo è opportuno reintegrarli in modo adeguato. Bevete acqua naturale o preparatevi dell’acqua aromatizzata molto dissetante e gustosa (con limone, ananas, menta e zenzero). All’aperitivo evitate magari gli alcolici e preferite del succo di pomodoro, melograno o un estratto di frutta e verdura: vi disseterà e permetterà di ridurre le calorie.
4°: Non saltate i pasti. Spesso si pensa che sia utile saltare il pranzo per limitare i danni. Il rischio è però di arrivare a cena super affamati ed esagerare. Il mio consiglio è quello di fare una ricca colazione (ad esempio del pane tostato con affettato magro ed un frutto oppure optate per uno yogurt con cereali e frutta), un pranzo leggero ma bilanciato (se al mare del pesce grigliato con verdure, oppure del manzo affumicato con rucola e grana), come merenda una manciata di mandorle (pratiche da portarsi dietro in qualsiasi occasione) o uno yogurt al posto del gelato…
5°: Per la vacanza in montagna che quest’anno sembra essere la più gettonata… nulla di più gratificante di una bella passeggiata nei boschi o per raggiungere un bel laghetto in quota (ricordatevi sempre che per molte escursioni occorre un buon allenamento e un’adeguata attrezzatura: non improvvisatevi!). In questo caso uno spuntino energetico e proteico durante il tragitto è essenziale. Portatevi dietro una banana con della frutta secca o perché no una barretta di cioccolato fondente con nocciole e qualche cracker.
6°: Approfittatene per assaggiare le eccellenze gastronomiche del posto, cercando la qualità dei prodotti tipici come del buon formaggio preso in un caseificio o in altura (fatto con latte di mucche al pascolo), del pane con lievito madre preparato nel forno del paese o perché no fermatevi in una trattoria tipica che offre un menù locale (magari con dell’ottima pasta fatta in casa).
Godetevi il meritato riposo con gusto e salute!

SIAMO QUELLO CHE MANGIAMO

Rubrica dedicata al benessere a  cura della dottoressa Chiara Depetris, biologa nutrizionista
chiara.depetris@libero.it

www.chiaradepetris.it

Chiara Depetris firma  la rubrica SIAMO QUELLO CHE MANGIAMO qui e sul mensile in versione stampa:

“SIAMO QUELLO CHE MANGIAMO” GIUGNO – Tempo di dieta

“SIAMO QUELLO CHE MANGIAMO” MAGGIO -L’avocado, un superfood

“SIAMO QUELLO CHE MANGIAMO” APRILE – Ipersensibilità al nichel

Abitudini alimentari al tempo del coronavirus, i consigli della nutrizionista
“SIAMO QUELLO CHE MANGIAMO” GENNAIO – La cannella
“SIAMO QUELLO CHE MANGIAMO” DICEMBRE – Intolleranza al lattosio



Condividi!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.